Capogiri: le cause

Le cause delle vertigini saranno spesso determinate dalla descrizione delle vertigini

È necessario specificare il carattere della vertigine: se è breve o duratura, unica o ricorrente, innescata o meno dai movimenti, se è associata a sintomi neurologici o uditivi.

1 - vertigine posizionale, breve e ricorrente.

Queste sono vertigini posizionali parossistiche benigne. Sono violenti, rotatori, brevi e innescati da cambiamenti nella posizione della testa o nella transizione dalla menzogna alla posizione eretta. Alcuni sono dovuti a minute pietre (litiasi) nei canali semicircolari del vestibolo.

Le vertigini posizionali a volte sono disabilitanti. Il paziente evita i movimenti della testa coinvolti nelle vertigini e i muscoli del collo sono contratti e dolorosi. Ha un atteggiamento "truccato".

Se non viene trovata alcuna causa vestibolare (orecchio interno), è necessario cercare una patologia neurologica o uditiva. La risonanza magnetica della fossa posteriore può essere richiesta per la ricerca di patologie vascolari o tumorali.

2 - Grandi vertigini che si verificano solo una volta.

Queste sono vertigini che durano più di 12 ore. La posizione eretta è impossibile. La sensazione di vertigini aumenta con ogni movimento ed è talvolta accompagnata da vomito e ansia.

Molto spesso, quando le vertigini sono isolate, è una neurite vestibolare di origine virale. Questo guarisce senza sequel.

Tuttavia, non perdere l'otite cronica complicata da un'infezione nelle vicinanze. Dolore all'orecchio, secrezione purulenta e vertigini dovrebbero ricordare la diagnosi di infezione vestibolare.

Ma la diagnosi non è sempre facile. Questo stesso capogiro può indicare un ictus che in questo caso è associato a sintomi neurologici, come mal di testa.

Queste vertigini prolungate possono anche apparire in un contesto di trauma cranico più o meno a lungo termine.

3 - La grande vertigine spontanea ricorrente.

La malattia di Meniere è la causa più comune di vertigini ricorrenti e prolungate. La grande vertigine di Meniere è una vertigine rotatoria che dura poche ore. È ricorrente, spontanea e accompagnata da sintomi uditivi, come l'acufene (sensazione di ronzio o fischio nell'orecchio) e perdita dell'udito (perdita dell'udito).

Il neuroma dell'VIII (è un tumore che si sviluppa sul percorso del nervo uditivo) è un'altra causa da evocare di fronte a questi sintomi. Esami complementari come i potenziali evocati uditivi, una risonanza magnetica può essere proposta dal medico per confermare o negare un tumore.

Le vertigini ricorrenti possono anche essere considerate come emicrania equivalenti nei malati di emicrania.
Il coinvolgimento vascolare può anche essere responsabile di vertigini di questo tipo.

4 - La vertigine permanente "vero-falso"

Il soggetto anziano può presentare molteplici patologie neurosensoriali e presentare entrambe le vertigini di origine vestibolare, di origine neurologica o vascolare. E presente e instabilità permanente del corpo. Questa è chiamata atassia multisensoriale.

Vuoi reagire, dare la tua testimonianza o fare una domanda? Appuntamento nei nostri FORUM o un medico ti risponde!

plagiocefalia Articolo Precedente

plagiocefalia

Enuresi: le cause Articolo Precedente

Enuresi: le cause

Messaggi Popolari