Tubercolosi: trattamenti

La tubercolosi è una malattia che può essere curata e curata. I trattamenti si basano principalmente sull'educazione terapeutica e sulla prescrizione di 4 antibiotici per 6 mesi.

Il trattamento è restrittivo e comporta rischi di effetti collaterali, specialmente nel fegato. I pazienti devono essere isolati mentre l'espettorato sterilizza (senza la presenza di batteri), normalmente tra 10 e 15 giorni, se il trattamento è efficace e corretto.

Il paziente deve essere informato e strettamente monitorato da un punto di vista medico. Per garantire l'efficacia del trattamento, il medico controllerà quanto segue: scomparsa del batterio (BK) nell'espettorato e guarigione dei focolai infettivi, recupero di una buona condizione generale, possibile comparsa di effetti collaterali, farmaci corretti e regolari presi dal paziente, ecc. Quando il paziente è migliore, riacquista l'appetito, non ha più febbre e il suo espettorato è sterile (senza batteri), il paziente non è più contagioso. L'isolamento può quindi essere sospeso.

Se il trattamento anti-tubercolare è scarsamente monitorato o interrotto, BK può diventare resistente al trattamento. Quando il trattamento non è molto efficace, può essere dovuto al fatto che il paziente non assume il farmaco correttamente o regolarmente; se questo è il caso, è necessario ricoverare il paziente e supervisionare la buona assunzione dei farmaci.

Quando una persona è infetta, il medico deve intraprendere un'indagine: trovare il contaminante e cercare persone che potrebbero essere state infettate dal paziente. A partire dal vicino entourage: la famiglia, l'asilo nido collettivo, la scuola. È necessario trattare i pazienti colpiti da tubercolosi per curarli e trattare preventivamente coloro che hanno fatto o fanno un'infezione primaria. Detto questo, i pazienti che hanno avuto un'infezione primaria da tubercolosi ben curata possono tuttavia sviluppare la malattia di TB molti anni dopo. Questo, nonostante la buona immunità. È per questa ragione che queste persone devono essere seguite regolarmente.

Buono a sapersi : uno studio per dimostrare i benefici della curcuma sulla TB resistente agli antibiotici.

Allergia ai pollini: fonti e note Articolo Precedente

Allergia ai pollini: fonti e note

Incontinenza anale: un'operazione chirurgica Articolo Precedente

Incontinenza anale: un'operazione chirurgica

Messaggi Popolari