PIPERACILLINA / TAZOBACTAM KABI 4 g / 500 mg

Prodotto medicinale generico di Tazocillin 4 G / 0, 5 G
Classe terapeutica: infettivologia - parassitologia
principi attivi: Piperacillina, Tazobactam
laboratorio: Fresenius Kabi Francia

Polvere per soluzione per infusione endovenosa
Flaconi da 4 g
Tutte le forme

indicazione

PIPERACILLIN / TAZOBACTAM è indicato per il trattamento di infezioni batteriche sistemiche e / o sistemiche da moderate a gravi in ​​cui si sospetta o identifica la presenza di batteri produttori di beta-lattamasi sensibili alla combinazione piperacillina / tazobatam, quali:

Negli adulti, negli adolescenti e negli anziani

· Polmonite nosocomiale

· Infezioni complicate del tratto urinario (inclusa pielonefrite)

· Infezioni intra-addominali

· Infezioni della pelle e dei tessuti molli

· Infezioni batteriche in pazienti adulti neutropenici

Nei bambini (2 -12 anni)

· Infezioni batteriche in bambini neutropenici

Devono essere prese in considerazione raccomandazioni ufficiali sull'uso appropriato degli antibatterici.

Dosaggio PIPERACILLIN / TAZOBACTAM KABI 4g / 500 mg polvere per soluzione per infusione endovenosa 4 g fiale

La combinazione piperacillina / tazobactam può essere somministrata mediante iniezione endovenosa lenta (da 3 a 5 minuti) o infusione endovenosa (da 20 a 30 minuti). Per istruzioni sulla ricostituzione, consultare la sezione Istruzioni per l'uso, la manipolazione e lo smaltimento .

In generale, il trattamento di varie infezioni dovute a organismi sensibili a piperacillina e piperacillina / microrganismi produttori di beta-lattamasi sensibili alla tazobactamina non richiede l'aggiunta di altri antibiotici.

Nei pazienti con polmonite nosocomiale e nei pazienti neutropenici con infezioni, la piperacillina / tazobactam può essere associata ad un aminoglicoside. In questo caso, piperacillina / tazobactam e aminoglicoside devono essere somministrati a dosi terapeutiche complete.

Il trattamento deve essere iniziato empiricamente prima della divulgazione dei risultati del test di suscettibilità, in particolare nei pazienti neutropenici con segni di infezione (es. Febbre).

Adulti e bambini di età superiore ai 12 anni con normale funzionalità renale

Il dosaggio abituale per adulti e bambini sopra i 12 anni è di 4 g / 500 mg (piperacillina / tazobactam) ogni 8 ore.

La dose giornaliera totale giornaliera dipende dalla gravità e dalla posizione dell'infezione e può variare da 2 g / 250 mg (piperacillina / tazobactam) a 4 g / 500 mg (piperacillina / tazobactam) ogni 6-8 ore.

In caso di neutropenia, la dose raccomandata è 4 g / 500 mg (piperacillina / tazobactam) ogni 6 ore in associazione con un aminoglicoside.

Soggetto anziano con normale funzionalità renale

La combinazione piperacillina / tazobactam può essere utilizzata alla stessa dose di quella usata negli adulti, tranne nei casi di insufficienza renale (vedere di seguito):

Insufficienza renale in adulti, soggetti anziani e bambini (oltre 40 kg) che ricevono la dose per adulti:

Nei pazienti con insufficienza renale, il dosaggio deve essere aggiustato in base al grado di insufficienza renale. Le dosi giornaliere raccomandate sono:

Clearance della creatinina (ml / min)

Dose massima giornaliera raccomandata di piperacillina / tazobactam

totale

Dosi di aggiustamento

20-80

12 g / 1, 5 g / giorno

4 g / 500 mg x 8h

<20

8 g / 1 g / giorno

4 g / 500 mg x 12 ore

Nei pazienti in emodialisi, il dosaggio giornaliero massimo sarà di 8 g / 1 g. Poiché l'emodialisi filtra il 30% -50% di piperacillina in 4 ore, dopo ogni seduta di emodialisi, deve essere somministrata una dose aggiuntiva di 2 g / 250 mg.

Nei pazienti con compromissione renale e insufficienza epatica, la misurazione dei livelli sierici di piperacillina / tazobactam fornirà ulteriori indicazioni per l'aggiustamento della dose.

Bambini di età compresa tra 2 e 12 anni con normale funzionalità renale

Piperacillina / tazobactam è raccomandato solo per il trattamento di bambini neutropenici.

neutropenia

Per i bambini di peso inferiore a 40 kg, la dose deve essere adattata a 90 mg / kg (piperacillina / tazobactam 80 mg / 10 mg) somministrata ogni 6 ore, in combinazione con un aminoglicoside, non superiore a una dose di piperacillina / tazobactam di 4 g / 500 mg ogni 6 ore.

Insufficienza renale nei bambini di età compresa tra 2 e 12 anni (o peso corporeo inferiore a 40 kg)

Nei bambini con insufficienza renale, il dosaggio deve essere adattato in base alla gravità del deficit, in base ai seguenti valori:

Clearance della creatinina (ml / min)

Dosaggio raccomandato di piperacillina / tazobactam

frequenza

Dose giornaliera massima

≥40

Non è richiesto alcun aggiustamento del dosaggio

20-39

90 mg (piperacillina / tazobactam 80 mg / 10 mg) / kg

× 8 ore

12 g / 1, 5 g / giorno

<20

90 mg (piperacillina / tazobactam 80 mg / 10 mg) / kg

× 12 h

8 g / 1 g / giorno

Per i bambini che pesano meno di 50 kg in emodialisi, la dose raccomandata è di 45 mg (piperacillina / tazobactam 40 mg / 5 mg) / kg ogni 8 ore.

Questo aggiustamento della dose è solo una stima. Ogni paziente deve essere attentamente monitorato per regolare individualmente la dose e l'intervallo di somministrazione in base al possibile verificarsi di effetti avversi.

I bambini sotto i 2 anni

Piperacillina / tazobactam non deve essere usato nei bambini sotto i 2 anni di età a causa di dati di sicurezza insufficienti.

Insufficienza epatica

Non è necessario alcun aggiustamento del dosaggio.

Durata del trattamento

La durata del trattamento deve essere adattata alla gravità dell'infezione, all'evoluzione clinica e batteriologica del paziente.

Nelle infezioni gravi, il trattamento con piperacillina / tazobactam deve essere continuato per 48 ore fino alla scomparsa dei sintomi clinici o della febbre.

Contro indicazioni

· Ipersensibilità alla piperacillina o qualsiasi altro beta-lattamico.

· Ipersensibilità al tazobactam o qualsiasi altro inibitore della beta-lattamasi.

Effetti collaterali Piperacillina / Tazobactam Kabi

Frequenze: molto comune (³ 1/10); frequente (da ³ 1/100 a <1/10); non comune (da ³1, 00 a ≤1 / 100); raro (da 1/10 000 a ≤1 / 1 000); molto raro (≤1 / 10.000); sconosciuto (non può essere stimato dai dati disponibili).

Gli effetti indesiderati più comuni (frequenza ≥ 1% ma ≤10%) sono diarrea, nausea, vomito e rash.

natura

frequenza

Effetti collaterali

Infezioni e infestazioni

non comune

Superinfezioni di Candida

Patologie del sistema emolinfopoietico

non comune

Leucopenia, neutropenia, trombocitopenia

raro

Anemia, sanguinamento (compresa porpora, epistassi, aumento del tempo di sanguinamento), eosinofilia, anemia emolitica

Molto raro

Agranulocitosi, test di Coombs diretto positivo, pancitopenia, prolungamento del tempo di tromboplastina, prolungamento del tempo di protrombina, trombocitosi.

Disturbi del sistema immunitario

non comune

ipersensibilità

raro

Reazioni anafilattiche / anafilattoidi (compresi gli shock)

Disturbi del metabolismo e della nutrizione

Molto raro

Ipoalbuminemia, ipoglicemia, ipoproteinemia, ipokaliemia

Disturbi del sistema nervoso

non comune

Mal di testa, insonnia

raro

Debolezza muscolare, allucinazioni, convulsioni

Disturbi vascolari

non comune

Ipotensione, flebite, tromboflebite

raro

Vampate di calore

Disturbi gastrointestinali

frequente

Diarrea, nausea, vomito

non comune

Stitichezza, dispepsia, ittero, stomatite

raro

Dolore addominale, colite pseudomembranosa, secchezza delle fauci

Patologie epatobiliari

non comune

Aumento dell'alanina aminotransferasi e aspartato aminotransferasi

raro

Aumento dei livelli ematici di bilirubina, fosfatasi alcalina, gamma glutamil transferasi, epatite

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

frequente

Rash incluso rash maculopapulare

non comune

Prurito, orticaria, eritema

raro

Dermatite bollosa, eritema multiforme, ipersudazione, eczema, esantema

Molto raro

Sindrome di Stevens-Johnson, sindrome di Lyell

Patologie muscolo-scheletriche e del tessuto connettivo

raro

Artralgia, mialgia

Disturbi renali e urinari

non comune

Aumento della creatinina ematica

raro

Nefrite interstiziale, insufficienza renale

Molto raro

Aumento dell'uremia

Disturbi generali e anomalie nei siti amministrativi

non comune

Febbre, reazione al sito di iniezione

raro

Rigidità, astenia, edema

La somministrazione di alte dosi di beta-lattamici, specialmente in pazienti con insufficienza renale, può portare a encefalopatie (disturbi della coscienza, mioclono e convulsioni).

Il trattamento con piperacillina è stato associato ad un'aumentata incidenza di febbre ed eruzioni cutanee in pazienti con fibrosi cistica.

Messaggi Popolari