Fobia scolastica: trattamenti

Poiché la storia di ogni bambino è diversa, non esiste un'unica soluzione terapeutica.

La gestione deve essere multidisciplinare e definita caso per caso.

Il primo referente da contattare è il medico che sarà in grado di indirizzare i genitori ad altri specialisti (psicologo, psichiatra, logopedista, pediatra, ecc.) E coordinare le proposte terapeutiche di ciascuno.

La priorità sarà quella di curare il disturbo implicato nella fobia della scuola.

> Nel caso di fobia scolastica, o rifiuto della scuola con disturbi emotivi, il trattamento deve prima passare attraverso una psicoterapia cognitivo-comportamentale e / o familiare associata o meno ad un intervento psico-educativo.

> In alcuni casi, i farmaci antidepressivi possono essere prescritti per il trattamento di DOC, depressione o certi disturbi d'ansia.

> Alcune semplici tecniche come il rinforzo positivo (complimentare il bambino su ciò che è positivo), l'esposizione progressiva impostata con il terapeuta, la pratica dell'apprendimento del tempo libero, l'introduzione di momenti di ascolto e di discussione all'interno della famiglia, ecc.

> Gli incentivi per la frequenza scolastica dovrebbero essere perseguiti in misura diversa a seconda del temperamento del bambino, e dovrebbe essere evitato il drop-out scolastico, anche se a volte è necessario.

Narcolessia: i sintomi Articolo Precedente

Narcolessia: i sintomi

Fistola anale Articolo Precedente

Fistola anale

Messaggi Popolari