Fobia: i sintomi

I sintomi della fobia differiscono a seconda dello scopo della fobia:

> I sintomi dell'agorafobia
> I sintomi della fobia sociale
> Sintomi di semplici fobie
> I sintomi delle fobie impulsive

I sintomi dell'agorafobia

L'agorafobia è la fobia più comune. È legato allo spazio: paura di ampi spazi aperti e luoghi pubblici.

Si manifesta in situazioni specifiche: quando si esce da casa, per strada, luoghi alti, centri commerciali, trasporti pubblici.

A volte è associato alla paura degli spazi chiusi (altrimenti noto come claustrofobia). Ad esempio, l'ansia di andare al cinema, al teatro, con la tendenza a prendere posto vicino all'uscita.

È soprattutto la donna che è preoccupata, inizialmente tra i 16 ei 35 anni.

I fattori che contribuiscono sono: una personalità affettivamente dipendente, gravi ansie di separazione durante l'infanzia, una rottura sentimentale, malattia o morte di una persona cara, un incidente, una condizione medica, un intervento chirurgico, ecc.

In assenza di cure, queste giovani donne possono finire per non uscire di casa e abusare di alcol e ansiolitici per liberarsi di.

I sintomi della fobia sociale

La fobia sociale è la paura di situazioni in cui si è esposti alla particolare attenzione degli altri. Ad esempio, paura di parlare o scrivere in pubblico, rispondere a domande, sostenere esami, utilizzare bagni pubblici, mangiare, sudare, agitare, arrossire, ecc.

Queste situazioni generano ansia nel fobico sociale con sentimenti di colpa, vergogna e inferiorità

Sono soprattutto gli uomini che sono interessati, volentieri single, inizialmente tra i 15 ei 21 anni, e la personalità introversa.
Sono stati trovati pochi trigger L'installazione è progressiva. Il rischio è il ritiro e l'isolamento sociale. Inoltre, il rischio di suicidio è più probabile che nell'agorafobia.

I sintomi di semplici fobie

È la paura isolata di una singola situazione o di un singolo oggetto. Ad esempio, paura del sangue, cure dentistiche, alcune procedure mediche, animali (ragni, serpenti, topi ...), altezze (acrofobia, volo, viaggi in barca), temporali, oggetti inanimato (coltelli, forchette, ecc.).

Queste fobie iniziano spesso tra gli 8 e gli 11 anni. Spesso non sono molto invasivi e di evoluzione stabile.

I sintomi delle fobie degli impulsi

È la paura di compiere un atto (o pronunciare parole) assurdo, immorale, scatologico o aggressivo nei confronti di se stessi o degli altri.

Ad esempio, la paura di dire parolacce durante una messa, insultare un collega durante una riunione, ecc.

Nella fobia dell'impulso, l'atto temuto non viene mai commesso. E la paura scompare in assenza dell'oggetto o della situazione fobica.

Vuoi reagire, dare la tua testimonianza o fare una domanda? Appuntamento nella nostra FORUM psicologia, stress e angoscia o un medico ti risponde!

Per leggere anche:

> Paranoia: l'illusione della persecuzione
> Isteria: un disturbo che non è riservato alle donne!
> Psicosi depressive maniacali
> Disturbo ossessivo-compulsivo (OCD)

Angina bianca Articolo Precedente

Angina bianca

Sindrome di Münchhausen: trattamenti Articolo Precedente

Sindrome di Münchhausen: trattamenti

Messaggi Popolari