PHENOBARBITAL RICHARD 100 mg

Classe terapeutica dei farmaci generici: neurologia-psichiatria
principi attivi: fenobarbitale
laboratorio: Richard

Tavoletta segnata
Scatola da 1000
Tutte le forme

indicazione

- Negli adulti:
- in monoterapia,
- in combinazione con un altro trattamento antiepilettico:
- Trattamento delle epilessie generalizzate: convulsioni cloniche, toniche, tonico-cloniche.
- Trattamento delle epilessie parziali: crisi parziali con o senza generalizzazione secondaria.
- Nei bambini:
- in monoterapia,
- in combinazione con un altro trattamento antiepilettico:
- Trattamento delle epilessie generalizzate: convulsioni cloniche, toniche, tonico-cloniche.
- Trattamento delle epilessie parziali: crisi parziali con o senza generalizzazione secondaria.

Dosaggio PHENOBARBITAL RICHARD 100 mg Tablet ha ottenuto un punteggio di 1000

L'efficacia del farmaco può essere valutata solo dopo 15 giorni di trattamento.
Non sarà lo stesso per qualsiasi modifica del dosaggio.
Quando la clinica lo giustifica, controllare il barbitolo prelevando il campione preferibilmente al mattino (in genere da 65 a 130 μmol / I nell'adulto o da 15 a 30 mg / I nell'adulto e 85 μmol / I o 20 mg / Io nei bambini).
Bambini: in base al peso:
meno di 20 kg: 5 mg / kg al giorno
tra 20 e 30 kg: da 3 a 4 mg / kg al giorno
superiore a 30 kg: 2-3 mg / kg al giorno
Nei bambini di età inferiore a 6 anni, la compressa sarà schiacciata e miscelata con il cibo prima della somministrazione a causa del rischio di aborto spontaneo.
Adulti: 2-3 mg / kg al giorno,
Una dose al giorno prima di coricarsi (vedere Farmacocinetica).

Contro indicazioni

Questo farmaco non dovrebbe mai essere usato nelle seguenti situazioni:
- Porfidi.
- Storia di ipersensibilità ai barbiturici.
- Insufficienza respiratoria grave.
- Trattamento con Saquinavir e lfosfamide (fenobarbital utilizzato per via profilattica).
- In caso di ipersensibilità o intolleranza al glutine, dovuta alla presenza di amido di frumento (glutine).
- In combinazione con l'erba di San Giovanni.
Questo farmaco non è generalmente raccomandato nelle seguenti situazioni:
- In combinazione con alcol, estrogeni e progestinici utilizzati come contraccettivi (vedere interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione).
- Allattamento al seno.

Effetti collaterali Fenobarbital Richard

- sonnolenza all'inizio della giornata,
- Risveglio difficile a volte difficoltà a articolare,
- disturbi del coordinamento e dell'equilibrio,
- raramente vertigini con mal di testa,
- reazioni cutanee il più delle volte sotto forma di eruzioni maculopapulari morbiliformi o scarlattiniformi,
- possibilità di gravi reazioni cutanee inclusi casi molto rari di sindrome di Lyell, sindrome di Stevens-Johnson,
Effetti epatici: si può osservare un aumento isolato della gamma-glutamiltranspeptidasi, correlata all'effetto enzimatico induttivo del fenobarbital. Di regola, questo aumento non ha alcun significato clinico.
Occasionalmente si osserva un aumento isolato e moderato di una transaminasi e / o di una fosfatasi alcalina. Casi molto rari di epatite.
- sindrome da ipersensibilità: sono state riportate reazioni di ipersensibilità multisistemica con febbre, eruzione cutanea, eosinofilia ed insufficienza epatica. La rara presenza di reazioni crociate tra fenobarbitale, fenitoina e carbamazepina dovrebbe rendere prudente la sostituzione del fenobarbital con entrambe le molecole.
- artralgia (sindrome spalla-mano o "reumatismo gardénalique"),
- disturbi dell'umore,
- anemia megaloblastica dovuta a carenza di acido folico,
- l'assunzione prolungata di fenobarbital (100 mg al giorno per 3 mesi) può portare alla comparsa di una sindrome da dipendenza.
Gli effetti gravi che interessano il sistema epatico e / o dermatologico e le reazioni di ipersensibilità richiedono l'interruzione del trattamento.

Messaggi Popolari