PETHIDINA RENAUDINA 50 mg / ml

Farmaco generico della classe terapeutica: analgesici
principi attivi: petidina
laboratorio: Renaudin

Soluzione iniettabile
Scatola da 10 fiale da 2 ml
Tutte le forme

indicazione

Dolore intenso e / o ribelle ad analgesici di livello inferiore.

Dosaggio PETHIDINE RENAUDIN 50 mg / ml Soluzione iniettabile Scatola da 10 fiale da 2 ml

- Negli adulti:
Poiché questo farmaco è un puro morfinomimetico agonista, si raccomanda di somministrare le dosi titolando il dolore.
. Itinerario IV : iniezione lenta e sotto forma di infusione: il prodotto deve essere diluito in 125 ml di una soluzione di infusione compatibile (ad esempio fisiologica salina), da passare in 15 minuti. Il trattamento di mantenimento può essere mediante infusione continua mediante pompa o IM profondo.
. Canale profondo IM : da 100 a 600 mg per 24 h, ovvero da 1 a 6 fiale per 24 ore a seconda del caso (il soggetto è sdraiato); le iniezioni devono essere distanziate di almeno 4 ore l'una dall'altra.
Dosi massime raccomandate negli adulti :
. per una dose: 100 mg o 1 fiala.
. per 24 ore: 600 mg o 6 fiale.
- Nei bambini:
Si raccomanda di non superare la dose di : 10 mg / kg / 24 h.

Contro indicazioni

CONTRA-INDICARE:
Questo medicinale NON DEVE MAI essere usato nei seguenti casi:
- Ipersensibilità alla petidina.
- Bambino sotto i 6 mesi.
- Insufficienza epatocellulare grave.
- Ipertensione cranica e intracranica traumatica.
- stati convulsi.
- Intossicazione alcolica acuta e delirium tremens.
- Allattamento: la petidina passa nel latte materno; alcuni casi di ipotonia e pause respiratorie sono stati riportati nei neonati dopo l'ingestione materna di derivati ​​della morfina a dosi sopraterapeutiche. Di conseguenza, l'allattamento al seno è controindicato.
- Trattamento con IMAO non selettivi (iproniazide, nialamide), MAOI selettivi A (moclobemide, toloxatone), MAOI selettivi B (selegilina), agonisti-antagonisti della morfina (buprenorfina, nalbufina, pentazocina).
NON RACCOMANDATO:
Questo medicinale NON DEVE ESSERE UTILIZZATO nei seguenti casi:
- Insufficienza respiratoria.
- Sindrome addominale acuta di eziologia sconosciuta.
- Primo trimestre di gravidanza: non ci sono dati affidabili sulla teratogenesi negli animali. Attualmente non ci sono dati sufficienti per valutare un potenziale effetto malformativo della petidina quando somministrato durante la gravidanza. Di conseguenza, durante il primo trimestre di gravidanza, l'uso di petidina non è raccomandato.
- In combinazione con alcol e droghe contenenti alcol.

Effetti collaterali Petidina Renaudin

- Gli effetti indesiderati più comuni sono nausea, vomito, costipazione, capogiri, tachicardia, ipotensione ortostatica.
- Possiamo anche notare:
. effetti convulsi che si verificano nei trattamenti a lungo termine,
. sedazione, eccitazione, incubi, soprattutto negli anziani, con possibili delusioni e allucinazioni,
. aumento della pressione intracranica che può aggravare i disturbi cerebrali preesistenti,
. contrazione dei dotti biliari,
. ritenzione urinaria, in caso di adenoma prostatico o di stenosi uretrale.
- La depressione respiratoria moderata esiste anche a dosi terapeutiche. In caso di sovradosaggio (vedi sovradosaggio), può essere grave o addirittura fatale.
- dipendenza fisica e psichica: può comparire dopo somministrazione di dosi terapeutiche durante 1-2 settimane; casi di dipendenza potrebbero essere osservati dopo soli 2 o 3 giorni di trattamento.
- Sindrome da astinenza : i sintomi di astinenza appaiono più rapidamente rispetto alla morfina e hanno una durata inferiore.
Possono includere: sbadigli, midriasi, lacrimazione, rinorrea, starnuti, contrazioni muscolari, mal di testa, astenia, sudorazione, ansia, irritabilità, insonnia, agitazione, anoressia, nausea, vomito, perdita di peso, diarrea, disidratazione, dolore agli arti, crampi addominali e muscolari, tachicardia, polipnea, ipertermia, ipertensione arteriosa .

Messaggi Popolari