Perdite bianche: le cause

A seconda dei sintomi, possono essere citate diverse cause, ma nella maggior parte dei casi, se le perdite rimangono bianche e causano irritazione locale, l'origine è una micosi vaginale.

Quando le perdite bianche sembrano essere cambiate nell'aspetto, quando si verificano sintomi insoliti, allora si dovrebbe essere preoccupati e consultare.

Le secrezioni cambiano, a volte più abbondanti: possono causare irritazioni, ustioni e prurito della vulva e / o della vagina. Il sesso diventa doloroso

Altre volte, le perdite cambiano più francamente, possono diventare più verdastri e puzzare (odore di pesce).

La Candida albicans, normalmente presente sulla mucosa vaginale, si è improvvisamente proliferata, a causa di un cambiamento nella flora vaginale più spesso correlata a un cambiamento del pH (acidità della mucosa). Questo fungo colpisce solitamente la vulva e talvolta la vagina causando perdite bianche.

La flora vaginale può vedere il suo equilibrio disturbato da vari fattori:

  • modifica ormonale (gravidanza),
  • trattamento ormonale,
  • trattamento antibiotico,
  • un bagno intimo troppo "aggressivo",
  • diabete, ecc.

Quando le perdite sono più abbondanti, di un aspetto verdastro, puzzolente, provocando irritazioni locali ... la causa può essere un'infezione dovuta alla proliferazione di uno specifico germe patogeno, come la Gardnerella vaginalis.

Per conoscere le perdite vaginali:

Vuoi reagire, dare la tua testimonianza o fare una domanda? Ci vediamo nei nostri FORUM ginecologici o un medico ti risponde!

Per leggere anche:

> Sintomi e trattamenti di disregolazione ormonale
> Febbre durante le mestruazioni: rimuovere il tampone (o la tazza)!
> Igiene intima: fare e evitare
> La prima consultazione ginecologica

Capogiri: trattamenti Articolo Precedente

Capogiri: trattamenti

Spotting: fonti e note Articolo Precedente

Spotting: fonti e note

Messaggi Popolari