Perdita di appetito: le cause

Mentre la perdita di appetito può avere molte cause, può essere un sintomo di una malattia o un esordio della malattia. Nella maggior parte dei casi, la perdita di appetito è correlata a cause mentali e malattie gastrointestinali.

Cause psichiche
La perdita di appetito ha spesso origini psicologiche. Alcune persone semplicemente dimenticano di mangiare in situazioni di stress professionale o privato. A volte, i problemi familiari possono letteralmente ridurre l'appetito, in alcuni casi la depressione o l'ansia possono anche essere causa di perdita di appetito.

La perdita di appetito può quindi manifestarsi in varie forme e più o meno drammatiche, che vanno dalla semplice mancanza del desiderio di mangiare, al rifiuto totale del cibo in caso di anoressia (anoressia nervosa).

Nel caso di disturbi alimentari come l'anoressia o la bulimia, il rapporto con il cibo e la sensazione "naturale" di fame sono profondamente interrotti; spesso, l'appetito fisico persiste, ma viene cancellato "volontariamente" dalla persona che soffre del disturbo alimentare.

Senza essere una causa psichica, la perdita di appetito può anche essere un problema serio per gli anziani: perdita del gusto e sensazione di fame e sete possono portare a perdita di peso e disidratazione, può essere molto pericoloso

Malattie gastrointestinali
La perdita di appetito è spesso un sintomo di malattie gastrointestinali, ad esempio: indigestione, infezione gastrointestinale, intolleranza alimentare (intolleranza al lattosio, malattia celiaca), malattia infiammatoria intestinale (ad es. Morbo di Crohn). ), gastrite, ulcere gastriche e duodeno, malattie maligne gastriche o intestinali (cancro dello stomaco, tumore intestinale).

Malattie epatiche (ad es. Epatite), malattie delle vie biliari o pancreas (ad es. Pancreatite) possono anche causare perdita di appetito.

Altre malattie e fattori scatenanti
La perdita di appetito può anche verificarsi all'inizio o durante le infezioni acute, ad esempio in caso di influenza. Altre cause e fattori scatenanti per la perdita di appetito includono: malattie cardiache (es. Insufficienza cardiaca), diabete di tipo 2, morbo di Addison (insufficienza surrenalica), insufficienza renale, malattia neuropsichiatria (es. demenza), dipendenza da alcol o droghe, alcuni trattamenti medici (ad es. chemioterapia), farmaci come la digitale (medicina per insufficienza cardiaca), alcuni antidepressivi ( farmaci antidepressivi) e soppressori dell'appetito (soppressori dell'appetito).

Se la perdita di appetito è prolungata, è consigliabile consultare un medico. Per stabilire una diagnosi e ottenere il trattamento appropriato, il medico ti esamina e, in base ai tuoi sintomi, potrebbero essere necessari test aggiuntivi (esami del sangue o delle urine, ecografia, ecc.).

Se la perdita di appetito ha cause psichiche (ad es. Depressione, anoressia), il medico può indirizzarti a uno psicologo o uno psicoterapeuta.

Dolore al piede: trattamenti Articolo Precedente

Dolore al piede: trattamenti

Brividi: trattamenti Articolo Precedente

Brividi: trattamenti

Messaggi Popolari