PERINDOPRIL ISOMED 4 mg

Farmaco generico della classe terapeutica: cardiologia e angiologia
principi attivi: [Perindopril, 1399], [Perindopril, 1399], [Perindopril, 1399]
laboratorio: Teva Sante

Cavo compresso
scatola di 30
Tutte le forme

indicazione

ipertensione

Trattamento dell'ipertensione arteriosa.

Insufficienza cardiaca

Trattamento dell'insufficienza cardiaca sintomatica

Malattia coronarica stabile

Rischio ridotto di eventi cardiaci in pazienti con una storia di infarto miocardico e / o rivascolarizzazione.

Dosaggio PERINDOPRIL ISOMED 4 mg confezione da 30 compresse

ipertensione

Trattamento dell'ipertensione arteriosa.

Insufficienza cardiaca

Trattamento dell'insufficienza cardiaca sintomatica

Malattia coronarica stabile

Rischio ridotto di eventi cardiaci in pazienti con una storia di infarto miocardico e / o rivascolarizzazione.

Contro indicazioni

· Ipersensibilità al perindopril, a uno qualsiasi degli eccipienti o ad altri inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE);

· Angioedema anteriore correlato all'assunzione di una IEC;

 · angioedema edonardico o idiopatico;

· 2 ° e 3 ° trimestre di gravidanza (vedere sezioni Avvertenze e precauzioni e Gravidanza e allattamento ).

Perindopril Isomed effetti collaterali

Durante il trattamento con perindopril sono stati osservati i seguenti effetti indesiderati e sono classificati per frequenza.

Molto frequente (≥1 / 10); Frequenza (≥1 / 100, <1/10) non molto frequente (≥1 / 1000, <1/100); raro (≥1 / 10000, <1/1000); molto raro (<1/10000); sconosciuto (non può essere stimato dai dati disponibili).

Disturbi del sistema ematologico e linfatico

Una diminuzione di emoglobina ed ematocrito, trombocitopenia, leucopenia / neutropenia e casi di agranulocitosi o pancitopenia sono stati riportati molto raramente. © s. Nei pazienti con deficit congenito di G6-PDH, sono stati riportati casi molto rari di anemia emolitica (vedere la sezione Avvertenze e precauzioni). occupazione ).

Disturbi del metabolismo e della nutrizione

Sconosciuto : sezioni Ipoglicemia (vedi avvertenze e precauzioni e interazioni con altri farmaci e altre forme di interazione ).

Disturbi psichiatrici

Non comune: disturbi dell'umore o del sonno.

Disturbi del sistema nervoso

Frequenti: cefalea, vertigini, vertigini, parestesia.

Molto raro: confusione.

Disturbi dell'occhio

Frequente: visione offuscata.

Affetti dell'orecchio e labirinto

Frequenti: tinnito.

Condizioni cardiache

Molto raro: aritmia, angina pectoris e infarto del miocardio, probabilmente secondari a un'ipotensione eccessiva nei pazienti ad alto rischio (vedere la sezione Avvertenze e precauzioni ).

Disturbi vascolari

Frequenti: ipotensione ed effetti correlati all'ipotensione.

Molto raro: ictus, probabilmente secondario a eccessiva ipotensione nei pazienti ad alto rischio (vedere la sezione Avvertenze e precauzioni ).

Sconosciuto: vasculite.

Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche

Frequenti: tosse, dispnea.

Non molto frequente: broncospasmo.

Molto raro: polmonite erosinofila, rinite.

Disturbi gastrointestinali

Frequenti: nausea, vomito, dolore addominale, disgeusia, dispepsia, diarrea, stitichezza.

Non molto comune: bocca secca .

Molto raro: pancreatite.

Condizioni ereditarie

Molto raro: epatite citolitica o colestatica (vedere la sezione Avvertenze e precauzioni ).

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Frequente: eruzione cutanea, prurito.

Non comune: angioedema del viso, delle estremità, delle labbra, delle mucose, della lingua, della glottide e / o della laringe, orticaria (vedere paragrafo 4.4). precauzioni per l'uso ).

Molto raro: ritmo multiforme.

Disturbi muscoloscheletrici e sistemici

Frequenti: crampi muscolari.

Disturbi renali e urinari

Non molto frequente: insufficienza renale .

Molto raro: insufficienza renale acuta.

Disturbi degli organi riproduttivi e del seno

Non molto comune: impotenza.

Disordini generali

Frequenti: astenia.

Non molto frequente: sudorazione.

Parametri biologici

Aumenti della creatinina di urea e plasma, iperkaliemia reversibile dopo interruzione del trattamento può verificarsi, in particolare in presenza di insufficienza renale, insufficienza cardiaca Ipertensione grave e renovascolare. L'anemia degli enzimi epatici e della bilirubinemia è stata raramente riportata.

Prove cliniche

Durante il periodo di randomizzazione dello studio EUROPA, sono stati raccolti solo effetti avversi gravi. Pochi pazienti hanno avuto eventi avversi gravi: 16 (0, 3%) su 6.122 pazienti trattati con perindopril e 12 (0, 2%) su 6.107 pazienti trattati con placebo. Nei pazienti trattati con perindopril è stata osservata ipotensione in 6 pazienti, angioedema in 3 pazienti e arresto cardiaco in 1 paziente. Interruzione del trattamento a causa di tosse, ipotensione o altra intolleranza è stata osservata in più pazienti perindopril rispetto al placebo, rispettivamente del 6% (n = 366). ) contro il 2, 1% (n = 129).

Messaggi Popolari