PENTAVAC

Farmaco generico della classe terapeutica: Infectiology - Parasitology
principi attivi: tossoide difterico, tossoide del tetano, antigeni di Bordetella pertussis: anatossina di Bordetella pertussis, emoagglutinina filamentosa, virus di Poliomyelitis tipo 1, virus di Poliomyelitis tipo 2, virus di Poliomyelitis tipo 3, polisaccaride di Haemoph
laboratorio: Sanofi Pasteur Msd

Sospensione in polvere e sospensione per iniezione
Scatola da 1 siringa preriempita senza ago da 0, 5 ml
Tutte le forme

indicazione

Questo vaccino è indicato per la prevenzione congiunta di infezioni invasive da Haemophilus influenzae di tipo b (meningite, setticemia, cellulite, artrite, epiglottite, ...), difterite, tetano, pertosse e poliomielite,
- in vaccinazione primaria nei bambini di età superiore ai 2 mesi,
- come promemoria, un anno dopo la vaccinazione primaria durante il secondo anno di vita.
Questo vaccino non protegge dalle infezioni causate da altri tipi di Haemophilus influenzae o dalla meningite causata da altri microrganismi.

Dosaggio PENTAVAC Polvere e sospensione per sospensione di iniezione Scatola con 1 siringa preriempita senza ago da 0, 5 ml

dosaggio:
- Vaccinazione primaria : 3 iniezioni a distanza di un mese, secondo il calendario ufficiale, all'età di 2, 3, 4 mesi.
- Promemoria : 1 iniezione un anno dopo la vaccinazione primaria, in genere tra 16 e 18 mesi.
Modalità di somministrazione:
Somministrare per via intramuscolare.
La somministrazione sarà preferibilmente nel lato anterolaterale della coscia (terzo medio).

Contro indicazioni

- Ipersensibilità ai principi attivi, a uno qualsiasi degli eccipienti, a neomicina, streptomicina e polimixina B.
- Encefalopatie evoluzionarie convulsive o meno.
- Forte reazione che si verifica entro 48 ore dopo una precedente iniezione di vaccinazione:
. febbre superiore o uguale a 40 ° C,
. sindrome da pianto persistente,
. convulsioni febbrili o non febbrili,
. episodi di ipotonia-iporesponsività.
In questi casi, la vaccinazione deve essere continuata con un vaccino non contenente pertosse.
- Reazione di ipersensibilità immediata dopo un'iniezione precedente (orticaria generalizzata, edema di Quincke, shock anafilattico).
- Non iniettare per via intravascolare: assicurarsi che l'ago non entri in un vaso sanguigno. Non iniettare intradermicamente.

Effetti collaterali di Pentavac

- Reazioni locali come dolore, eritema, indurimento al sito di iniezione entro 48 ore dalla somministrazione.
- Reazioni generali con febbre a volte> 40 ° C, irritabilità, sonnolenza, disturbi del sonno e dell'alimentazione, diarrea, vomito, grida inconsolabili e prolungate.
- Sono stati osservati più raramente orticaria, rash, convulsioni con o senza febbre, entro 48 ore dalla somministrazione.
- Sono stati segnalati episodi di ipotonia o ipotonia-iporesponsività.
- Quando si somministrano vaccini contenenti la valenza Haemophilus influenzae di tipo b, sono state segnalate reazioni edematose degli arti inferiori. È un edema con cianosi o porpora passeggera che raggiunge tutto l'arto vaccinato e talvolta l'arto controlaterale, che compare nelle ore successive alla vaccinazione, può durare parecchie ore e scomparire spontaneamente senza sequele. Queste reazioni sono talvolta accompagnate da febbre, dolore e pianto.

Messaggi Popolari