PENICILLIN G PANPHARMA 1 MUI

Farmaco generico della classe terapeutica: Infectiology - Parasitology
principi attivi: benzilpenicillina sodica
laboratorio: Panpharma

Polvere per uso parenterale
Scatola da 25 bottiglie da 1 MUI
Tutte le forme

indicazione

Derivano dall'attività antibatterica e dalle caratteristiche farmacocinetiche della benzilpenicillina sodica.

Prendono in considerazione sia gli studi clinici che il farmaco ha dato e il suo posto nella gamma di prodotti antibatterici attualmente disponibili.

Sono limitati alle infezioni dovute a germi sensibili, specialmente nelle loro manifestazioni:

· Respiratorio,

· ENT e stomatologico,

· Cutaneo,

· Renale, urogenitale,

· Ginecologico,

· Digestivo e biliare,

· Meningeal,

· Setticemia (eventualmente in terapia di associazione),

Cancrena di gas.

Devono essere prese in considerazione raccomandazioni ufficiali sull'uso appropriato degli antibatterici.

Dosaggio PENICILLIN G PANPHARMA 1 MUI Polvere per uso parenterale Scatola di 25 flaconcini da 1 MUI

dosaggio

Adulto: da 3 a 6 milioni di IU / giorno IM o IV

Neonati e bambini: 50.000 a 100.000 UI / kg / giorno IM o IV.

Neonato: da 75.000 a 200.000 UI / kg / die infusione endovenosa.

Dosi maggiori possono essere somministrate per infusione, soprattutto in caso di endocardite.

Non superare:

· Negli adulti: 50 milioni di IU / giorno

· Nei bambini e nei bambini: 20 milioni di IU / giorno.

Modalità di amministrazione

IM, lenta IV o via di perfusione.

Contro indicazioni

Allergia nota agli antibiotici del gruppo beta-lattamico (penicilline, cefalosporine).

Effetti collaterali Penicillina G Panpharma

· Manifestazioni allergiche: febbre, orticaria, eosinofilia, raramente edema di Quincke, shock eccezionalmente anafilattico.

· La somministrazione di alte dosi di beta-lattamici, in particolare nei pazienti con insufficienza renale, può portare a encefalopatie metaboliche (disturbi della coscienza, movimenti anormali, convulsioni).

· Le condizioni convulsive sono possibili quando vengono utilizzate alte dosi (50 milioni di UI) e quando vengono eseguite iniezioni endovenose di oltre 5 milioni di unità rapidamente.

· Alti dosaggi possono anche causare un indesiderato sovraccarico di sodio nell'insufficienza cardiaca o renale.

· Sono stati segnalati rari casi di aumento delle transaminasi (ASAT, ALAT).

· Reazioni ematologiche reversibili: sono stati osservati rari casi di anemia, trombocitopenia o leucopenia con dosi elevate di IV.

Messaggi Popolari