PARKINANE LP 2 mg

Classe terapeutica dei farmaci generici: neurologia-psichiatria
principi attivi: Trihexyphenidyl
laboratorio: Eisai

Capsula a rilascio prolungato
Scatola da 50
Tutte le forme

indicazione

- Morbo di Parkinson.
Sindromi parkinsoniane indotte da neurolettici.

Dosaggio PARKINANE LP 2 mg Capsula a rilascio prolungato Scatola da 50

Via orale
- Le dosi variano a seconda dei soggetti.
- Il dosaggio ottimale sarà raggiunto con un aumento graduale a partire da una dose di 2 mg.
- La dose giornaliera di trihexyphenidyl può essere somministrata in una singola dose:
. negli adulti, le dosi variano da 4 a 15 mg senza superare i 20 mg al giorno,
. negli anziani, non superare i 10 mg al giorno.
- Nei pazienti anziani che possono essere più sensibili all'azione delle sostanze parasimpaticolitiche, il dosaggio deve essere regolato in modo molto preciso.

Contro indicazioni

CONTRA-INDICARE:
- Allergia nota al trihexyphenidyl o uno dei componenti di questo farmaco.
- Glaucoma.
- Adenoma prostatico.
- Cardiopatia scompensata.
- A causa della presenza di saccarosio, questo farmaco è controindicato nei casi di intolleranza al fruttosio, sindrome da malassorbimento del glucosio-galattosio o carenza di sucrasi-isomaltasi.
NON RACCOMANDATO:
- Gravidanza: i dati sugli animali non sono sufficienti per concludere. Durante il primo trimestre di gravidanza, i dati clinici relativi al trihexyphenidyl, ad oggi, sebbene limitati, non supportano un aumento del rischio di malformazioni. Nel neonato, il trattamento con trihexyphenidyl alla fine della gravidanza può essere responsabile di effetti correlati alle sue proprietà atropina (tachicardia, ipereccitabilità, ritenzione urinaria, ritardo nell'emissione di meconio). Dati questi dati, è meglio evitare l'uso del trihexyphenidyl durante la gravidanza, indipendentemente dal termine.
- Allattamento: a causa dell'effetto atropina, l'allattamento al seno non è raccomandato.

Effetti collaterali di Parkinane LP

- Alle dosi abitualmente utilizzate in campo terapeutico, gli effetti indesiderati, il più delle volte atropina, i più comuni sono: secchezza della bocca, disturbi della sistemazione, ipertonia oculare, disturbi della minzione, stitichezza.
- Sono stati segnalati disturbi comportamentali quali allucinazioni, confusione mentale e agitazione, soprattutto negli anziani.
- Ci sono state alcune rare segnalazioni di ileo paralitico e parotite suppurativa secondaria a secchezza delle fauci e rash.

Messaggi Popolari