PARATABS 500 mg

Farmaco generico della classe terapeutica: analgesici
principi attivi: paracetamolo
laboratorio: Actavis Group Ptc Ehf

Compressa orodispersibile
Scatola di 12
Tutte le forme

indicazione

Trattamento sintomatico del dolore e / o della febbre da lieve a moderata.

Dosaggio PARATABS 500 mg scatola di compressa orodispersibile di 12

Modalità di amministrazione

Via orale

La compressa deve essere posizionata sulla lingua, dove si dissolverà. La compressa si disperderà rapidamente in bocca in modo che possa essere facilmente ingerita. Per facilitare l'impostazione, la compressa può essere ingerita con un bicchiere d'acqua o, soprattutto nei bambini piccoli, dispersi in un cucchiaio o un cucchiaino di acqua.

dosaggio

La dose pediatrica dipende dal peso corporeo e dalla presentazione appropriata scelta. L'età in base al peso è solo a scopo informativo.

Le catture sistematiche prevengono le oscillazioni del dolore o della febbre. Nei bambini, devono essere distanziati regolarmente, anche di notte, preferibilmente 6 ore e almeno 4 ore. La dose giornaliera raccomandata di paracetamolo è di circa 60 mg / kg / die, suddivisa in 4 o 6 dosi, circa 15 mg / kg ogni 6 ore o 10 mg / kg ogni 4 ore. La dose massima giornaliera raccomandata non deve essere superata a causa del rischio di gravi lesioni epatiche (vedere le sezioni Avvertenze e precauzioni e sovradosaggio ).

Per adulti e adolescenti di peso superiore a 50 kg

La dose abituale è compresa tra 500 mg e 1000 mg per dose, da ripetere ogni 4 ore se necessario, non superiore a 3 g al giorno.

Per bambini e adolescenti di peso compreso tra 43 e 50 kg (da circa 12 a 15 anni)

La dose abituale è di 500 mg per dose da rinnovare ogni 4 ore, se necessario, senza superare i 3 g al giorno.

Per bambini di peso compreso tra 33 e 43 kg (da circa 11 a 12 anni)

La dose abituale è di 500 mg per dose da rinnovare ogni 6 ore se necessario, senza superare i 2 g al giorno.

Per i bambini di peso compreso tra 25 e 33 kg (da circa 8 a 11 anni)

La dose abituale è di 500 mg per dose da rinnovare ogni 4 ore, se necessario, senza superare 1, 5 g al giorno.

Questo medicinale non è raccomandato per i bambini di peso inferiore a 25 kg.

In caso di febbre alta o segni di infezione per più di tre giorni, o in caso di dolore per più di 5 giorni, si consiglia al paziente di contattare un medico.

Insufficienza renale

In caso di insufficienza renale, il paracetamolo sarà usato con cautela; in caso di grave insufficienza renale, si raccomanda di aumentare l'intervallo tra due dosi. Quando la clearance della creatinina è inferiore a 10 ml / min, l'intervallo tra due dosi deve essere di 8 ore.

Insufficienza epatica

Il paracetamolo sarà usato con cautela in caso di insufficienza epatica.

Contro indicazioni

Ipersensibilità al paracetamolo o ad uno qualsiasi dei componenti.

Effetti collaterali parabiali

All'interno di ciascuna frequenza di gruppo, gli effetti avversi dovrebbero essere presentati in ordine decrescente di gravità.

A dosi terapeutiche, gli effetti collaterali sono pochi.

La frequenza delle reazioni avverse è classificata come segue: Molto comune (≥ 1/10); frequente (da ³ 1/100 a <1/10); poco frequente (da ³1 / 1.000 a <1/100); raro (da ³1 / 10.000 a <1 / 1.000); molto raro (<1 / 10.000), sconosciuto (la frequenza non può essere valutata dai dati disponibili).

frequenza

sistema

sintomi

pochi

Disturbi ematologici e

Disturbi piastrinici, malattia

> 1/10000 - <1/1000

sistema linfatico

cellule staminali.

Disturbi del sistema immunitario

Allergie (con l'eccezione di edema di Quincke / angioedema).

Disturbi psichiatrici

Depressione, confusione, allucinazioni.

Disturbi del sistema nervoso

Tremore, mal di testa

Disturbi dell'occhio

Disturbi della vista

Condizioni cardiache

Edema.

Disturbi gastrointestinali

Emorragia, dolore addominale, diarrea, nausea, vomito.

Patologie epatobiliari

Funzionalità epatica anormale, insufficienza epatica, necrosi epatica, ittero.

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Prurito, eruzione cutanea, sudorazione, porpora, angioedema, orticaria.

Patologie sistemiche e condizioni del sito di somministrazione

Vertigini (ad eccezione di vertigini), malessere, febbre, sedazione, interazioni farmacologiche.

Lesioni, avvelenamento e complicanze procedurali

Overdose e avvelenamento.

Molto raro (<10 000)

Patologie epatobiliari

Epatotossicità.

Patologie sistemiche e condizioni del sito di somministrazione

Reazione di ipersensibilità (che richiede l'interruzione del trattamento).

Patologie del sistema emolinfopoietico

Trombocitopenia, leucopenia, neutropenia, anemia emolitica.

Disturbi del metabolismo e della nutrizione

L'ipoglicemia.

Disturbi renali e urinari

Piuria sterile (urina disturbata) e effetti collaterali renali.

Pochi casi di necrolisi epidermica, sindrome di Stevens Johnson, eritema multiforme, edema laringeo, shock anafilattico, anemia, alterazioni epatiche ed epatite, compromissione renale (grave insufficienza renale, nefrite) interstiziale, ematuria, anuria), effetti gastrointestinali e vertigini sono stati segnalati.

Messaggi Popolari