Paralisi facciale: sintomi

Poiché la paralisi facciale assume forme diverse (parziali o totali, temporanee o definitive), risultanti da varie cause, i sintomi sono anche diversi a seconda dell'origine della patologia.

Sintomi di paralisi facciale periferica

La paralisi facciale periferica riguarda solo metà della faccia. Eccezionalmente, può colpire entrambi i nervi facciali (paralisi facciale bilaterale).

Come regola generale, durante la paralisi facciale periferica, il lato paralizzato del viso rimane congelato. Ciò si traduce in un'asimmetria del viso con il lato interessato:

  • Rughe di fronte sbiadite
  • Il sopracciglio cascante
  • L'occhio non può chiudersi: la palpebra superiore si alza e cade la palpebra inferiore.
  • Scomparsa della piega che va dal naso alla bocca
  • La commessura del labbro scende
  • Le caratteristiche deviate al lato sano
  • Una difficoltà di parola
  • Disagio con la masticazione, a volte morso di guancia

A seconda di dove viene toccato il nervo, possono verificarsi anche lacune o secchezza del naso, maggiore sensibilità al rumore e un cambiamento o assenza di gusto su una porzione della lingua. Dal lato sano, possiamo vedere l'iperattività dei muscoli di espressione.

Nella paralisi facciale alla fregata si può assistere a un intorpidimento del volto.

Sintomi della paralisi facciale centrale

Nel caso della paralisi facciale centrale, risultante da un tumore cerebrale o da un ictus, è interessata solo la parte inferiore del viso (guance, bocca).

A proposito, è così che definiamo il tratto con l'acronimo VITE. V per "viso cascante".

La paralisi facciale centrale è poi accompagnata da altri segni, come una visione alterata come diplopia (vedi doppio) per esempio, emiplegia (paralisi di metà del corpo) o altri sintomi.

Vuoi reagire, dare la tua testimonianza o fare una domanda? Appuntamento nel nostro FORUM neurologia o un medico ti risponde !

Ipocondri: la paura di essere malati Articolo Precedente

Ipocondri: la paura di essere malati

La malattia di Basedow: le cause Articolo Precedente

La malattia di Basedow: le cause

Messaggi Popolari