Narcolessia: le cause

Le cause della narcolessia sono ancora poco conosciute.

La narcolessia è dovuta alla distruzione di alcuni neuroni molto specifici situati alla base del cervello. I neuroni che rendono il neurotrasmettitore chiamato ipocretina sono parzialmente o totalmente distrutti. La malattia colpisce solo questi neuroni, non influisce su altre parti del corpo. L'ipocretina svolge un ruolo molto importante nel mantenere l'insonnia e strutturare il sonno.

La causa della distruzione di questi neuroni non è ancora nota. È probabile che si tratti di un meccanismo autoimmune, ovvero di una reazione inappropriata del sistema immunitario del soggetto che attacca erroneamente elementi del proprio corpo.

In effetti, la mutazione di un gene coinvolto nel sistema immunitario è stata trovata in persone che soffrono di narcolessia. Inoltre, uno studio scientifico presuppone che il declino dei neuroni produttori di ipocretina sia causato dall'aumento delle cellule ormonali che producono ormoni (molecola chiave del sistema immunitario).

Per fare una diagnosi di narcolessia, l'ipocretina può essere trovata nel liquido cerebrospinale (il fluido che circonda il sistema nervoso centrale). Il medico può eseguire una puntura lombare per testare questa sostanza. Il medico specialista per questo tipo di disturbo è un neurologo, e più specificamente uno specialista del sonno.

Soffri di disturbi del sonno?

Ti senti male dormire e iniziare a preoccuparsi? Rispondi ad alcune domande per arrivare fino in fondo. Fai il test!

Vuoi reagire, condividere la tua esperienza o porre una domanda? Appuntamento nei nostri FORUM Fatica e sonno o Un medico ti risponde !

Per leggere anche:

> Apnea del sonno
> I cicli del sonno
> Comprensione e trattamento dei disturbi del sonno

Herpes genitale: sintomi Articolo Precedente

Herpes genitale: sintomi

Herpes zoster: herpes zoster oftalmico Articolo Precedente

Herpes zoster: herpes zoster oftalmico

Messaggi Popolari