Zone erogene

Lettura riservata agli adulti.

Una zona erogena (dal greco eros, love, e gennan, per generare) è una parte del corpo che può provocare un'eccitazione sessuale. È un'area ricca di sensori sensoriali, molto sensibili al tatto.

I 3 tipi di zone erogene

Le principali zone erogene, chiamate zone erogene primarie, sono naturalmente i genitali, la cui stimolazione può portare all'orgasmo. Tuttavia, durante i preliminari, molte parti del corpo devono accarezzare le dita, la bocca, per risvegliare il desiderio sessuale e preparare il corpo alla penetrazione (erezione negli uomini, lubrificazione nelle donne).

Esistono anche zone erogene secondarie e potenziali:

Per zone erogene secondarie si intendono le parti del corpo (in particolare la pelle e le mucose) la cui stimolazione provoca anche l'eccitazione delle zone primarie. La loro stimolazione rende quindi possibile aumentare il piacere sessuale, senza essere essenziale per godere.

Le potenziali zone erogene sono costituite da. l'intero corpo: infatti, in teoria, tutte le parti del corpo possono causare, sotto l'effetto di carezze, sensazioni eccitanti e sensuali, partecipando così alla stimolazione delle zone erogene primarie.

Tutte queste zone erogene, ma anche la loro modalità di stimolazione (carezze manuali, tocco, pizzico, bacio ...) variano a seconda delle persone. In linea di principio, le zone erogene sono abbastanza vicine a una persona all'altra, ma le preferenze possono variare. Questo vale soprattutto per le zone erogene. Lo scambio, la complicità, l'attenzione al partner e al suo piacere sono le chiavi della scoperta di queste zone magiche, presenti su tutto il corpo.

È importante sottolineare che le zone erogene possono rispondere positivamente agli stimoli solo se il corpo è rilassato e la mente disposta ad abbracciare.

Zona erogena, alcune precauzioni da prendere?

Tutte le carezze non sono sempre buone. Da una persona all'altra, alcune aree possono essere ipersensibili, nel qual caso le carezze troppo intense possono essere scomode, persino dolorose o causare solletico piuttosto che l'eccitazione.

L'effetto delle carezze dipende anche dalla situazione e dallo stato mentale in cui ci si trova: quando una persona è perfettamente rilassata e rilassata, le carezze e gli stimoli sono più propensi a provocare piacere rispetto a quando la persona è teso, stressato o preoccupato. In breve, bisogna essere disponibili per ricevere carezze e stimoli.

Allo stesso modo, alcune zone erogene possono essere ipersensibili dopo l'orgasmo e richiedono una piccola "pausa" perché stimolarle ulteriormente sarebbe doloroso. Questi includono il pene del pene negli uomini e il clitoride nelle donne, ma anche i capezzoli (negli uomini e nelle donne).

Vuoi reagire, condividere la tua esperienza o porre una domanda? Appuntamento nei nostri FORUM Sessualità, Libido e disturbi sessuali o Un medico ti risponde!

100 posizioni di Kamasutra in immagini:

Per leggere anche :

> Le chiavi per una sessualità appagante
> Le carezze
> Quando il desiderio è in attesa ...

Diminuzione della libido: e negli umani? Articolo Precedente

Diminuzione della libido: e negli umani?

Sapere come rilevare un STD Articolo Precedente

Sapere come rilevare un STD

Messaggi Popolari