Ultrasuoni ed ecoponti

L'ultrasuono è usato in medicina per visualizzare parti del corpo umano, per studiare i tessuti degli organi, per cercare anomalie strutturali.

Come funziona un ultrasuono?


Gli ultrasuoni usano onde ad alta frequenza che vengono chiamate ultrasuoni.
Vengono utilizzati ad esempio per misurare la profondità degli oceani: l'onda, inviata da una sonda, attraversa l'acqua e rimbalza in basso su un piano solido, l'eco creato viene analizzato dal dispositivo e fornisce la misura desiderata.

Questo principio, applicato a un organismo vivente, fornisce dati diversi a seconda della consistenza del tessuto (liquido, solido per esempio) che crea l'eco. Le onde vengono convertite e tradotte in immagini digitalizzate, visualizzate sullo schermo di un computer e poi registrate; le immagini possono essere stampate
Oggi le telecamere danno immagini di ottima qualità e alcune addirittura consentono di visualizzare gli organi nello spazio, in 3 dimensioni (3D).

Come è un'ecografia?


La tecnica è quella di passare una sonda sulla pelle, invia degli ultrasuoni che "rimbalzano" sulle diverse strutture tissutali che incontrano. Le immagini vengono ritrasmesse sullo schermo di un computer. Le sonde sono diverse a seconda dell'organo da studiare. Sono rivestiti con un gel acquoso per facilitare il contatto con la pelle o le mucose.

L'ecografia viene solitamente eseguita su un paziente sdraiato sulla schiena; puoi chiedergli di andare a pancia in giù, di girare dalla sua parte, di voltare la testa. Per l'esame dei vasi degli arti inferiori, è possibile eseguire un'ecografia stando in piedi.

Questo esame è completamente indolore, non ha nessuna controindicazione conosciuta fino ad oggi.

L'operazione dell'ernia inguinale: come va? Articolo Precedente

L'operazione dell'ernia inguinale: come va?

Screening del cancro del colon: come vanno le cose? Articolo Precedente

Screening del cancro del colon: come vanno le cose?

Messaggi Popolari