sintomi

priapismo

Il termine priapismo deriva dal dio greco della fertilità: Priapo, figlio di Afrodite e Dioniso, dotato di un pene eccessivo e costantemente eretto. Il priapismo si riferisce a un'erezione del pene prolungata (oltre 3 ore), patologica e dolorosa che si verifica indipendentemente da qualsiasi stimolazione sessuale.

L'erezione persiste per diverse ore e non regredisce spontaneamente senza intervento medico (tranne in casi eccezionali). Si manifesta solo nel corpo cavernoso del pene: il glande e il corpo spugnoso rimangono morbidi.

Il priapismo è un'emergenza urologica (= ischemica) e richiede un intervento immediato. A seconda della sua forma e delle sue cause, il priapismo non curato può danneggiare irreversibilmente il tessuto erettile nel pene. Pertanto, un'erezione continua, anormalmente lunga, può causare un fenomeno di fibrosi / necrosi tissutale nel pene, con conseguente disfunzione erettile permanente (impossibilità di avere un'erezione).

Esistono due forme di priapismo:

  • priapismo a basso flusso (anche: stasi priapismo o priapismo venoso): questa è la forma più comune di priapismo (circa il 90% dei casi).
  • il priapismo ad alto rendimento (anche: priapismo arterioso) è molto più raro (10% dei casi).

Priapismo a basso tasso

Il priapismo a basse dosi è caratterizzato dall'indurimento del pene e da una sfumatura bluastra del glande. È il più frequente e il più urgente.

Il drenaggio sanguigno del corpo cavernoso viene quindi totalmente bloccato: il sangue non può essere evacuato in modo naturale e rimane "compresso" nei tessuti cavernosi. Questa continua pressione nel corpo cavernoso causa forti dolori . Allo stesso tempo, il livello di ossigeno nel sangue diminuisce, con conseguenti cambiamenti a lungo termine nel tessuto erettile e - senza un trattamento appropriato: l'impotenza.

Priapismo della banda larga

Il priapismo ad alto tasso è spesso associato a ferite genitali o perineali: queste causano un flusso arterioso prolungato e non regolato nel corpo cavernoso.

A differenza del priapismo a basse dosi, il pene rimane abbastanza flessibile e pulsante. L'erezione non è né poco dolorosa.
Il rischio di impotenza è inferiore rispetto al priapismo a basso flusso. Durante il priapismo ad alte dosi, l'erezione del pene spesso diminuisce da sola dopo un certo periodo di tempo.

Priapismo a bassa o alta velocità?

Un esame del sangue permette di determinare se si tratta di priapismo con una bassa velocità di flusso o un'alta portata: il sangue viene quindi prelevato dal corpo cavernoso del pene. In caso di priapismo con basso dispetto, il sangue è di colore scuro e ha un pH basso. In caso di priapismo ad alto volume, il colore del sangue è più chiaro, il valore del pH è quasi normale.

Un esame (eco-doppler) consente anche di misurare il flusso di sangue (afflusso e drenaggio) nel corpo cavernoso. Nel caso del priapismo a basso flusso, non ci sarà quasi nessun drenaggio.

A volte entrambe le forme di priapismo si verificano in combinazione, soprattutto quando l'erezione permanente è causata dal trattamento farmacologico per impotenza.

Vuoi reagire, dare la tua testimonianza o fare una domanda? Appuntamento nei nostri FORUM o un medico ti risponde !

Autori: Dorothee Gebele, Dr. Nicolas Evrard

Messaggi Popolari

Categoria sintomi, Articolo Successivo

Bagliori: fonti e note - sintomi
sintomi

Bagliori: fonti e note

Autori: Dr. Nicolas Evrard, Dorothée Gebele. fonti: - Pschyrembel, Klinisches Wörterbuch, Edizione n. 265. De Gruyter, Berlino 2013. - Percorso di cura della malattia polmonare ostruttiva cronica, febbraio 2012, HA.
Per Saperne Di Più
Eruzione di pannolini: trattamenti - sintomi
sintomi

Eruzione di pannolini: trattamenti

Questo è davvero il messaggio da ricordare se il tuo bambino soffre di dermatite da pannolino: vai per semplicità. Poiché è noto che le cause dell'eritema sono legate alla macerazione, il miglior trattamento per il dermatite da pannolino è quindi quello di cambiare il bambino il più spesso possibile . Un&#
Per Saperne Di Più
Cosa c'è dietro gli sgabelli neri - sintomi
sintomi

Cosa c'è dietro gli sgabelli neri

Il colore, l'odore e la consistenza delle feci sono rappresentativi dello stato di salute del nostro sistema digestivo. Quando il colore delle feci diventa nero (come l'ardesia), può indicare la presenza di sangue nella materia fecale: è quindi consigliabile consultare un medico per individuare le ragioni di questo possibile sanguinamento.
Per Saperne Di Più
Raucedine: trattamenti - sintomi
sintomi

Raucedine: trattamenti

Spesso, per compensare la raucedine, costringi la tua voce ... non c'è niente di più sbagliato! Per curare una raucedine, il primo trattamento è il riposo vocale: evitare di sussurrare, forzare la voce, telefonare, parlare in luoghi rumorosi, perché ciò peggiorerebbe solo la situazione. Per alleviare i sintomi della raucedine, è necessario idratare e umidificare l'atmosfera. Evit
Per Saperne Di Più