La pillola abortista: come va?

Il principio dell'aborto indotto da farmaci è quello di un aborto spontaneo con mestruazioni molto pesanti, causato dall'assunzione di quella che viene chiamata la "pillola abortiva". In Francia, circa il 40% degli aborti è medicato.

Il tuo dottore ti fornirà due tipi di farmaci a 48 ore di distanza:

  • Il primo farmaco è il mifepristone ( RU486 ). Prendendo il posto del progesterone, RU486 blocca lo sviluppo dell'embrione. Può darsi che in questa fase abbia un piccolo sanguinamento, ma questo non significa necessariamente che la gravidanza sia interrotta.
  • 48 ore dopo, prenderà una compressa di misoprostolo . Questa seconda compressa può essere portata a casa tua, se la gravidanza è inferiore a 7 SA. Se lei è a 8 o 9 settimane, deve essere portato in ospedale, nel centro di orogenesi sotto controllo medico. La sua azione è quella di indurre contrazioni uterine e quindi eliminare l'embrione e le mucose che erano necessarie per l'impianto. A questo punto, avrai sanguinamento come le mestruazioni, a volte un po 'più abbondante.


Il tuo dottore ti darà anche delle medicine in modo da non avere dolore:

Poiché è probabile che tu abbia dolori equivalenti a quelli delle mestruazioni, il tuo medico avrà prescritto antidolorifici come il paracetamolo o i farmaci antinfiammatori non steroidei.
È raro che tu usi i derivati ​​della morfina, ma se il dolore è troppo forte e non cede il posto a farmaci antidolorifici, se il sanguinamento è troppo pesante, vomiti, hai la febbre, chiama il medico o il medico. ospedale che ti segue.

L'evacuazione inizia tra le 4 e le 72 ore dopo l'assunzione del secondo farmaco e può durare fino a dieci giorni o addirittura fino al ciclo successivo.

Per un aborto indotto da farmaci, una breve ospedalizzazione è obbligatoria quando si prende la seconda compressa, quando l'aborto viene eseguito per 8 e 9 settimane.

Nota: se hai un contraccettivo orale da assumere, devi iniziare la sera di assumere il secondo farmaco.


La visita di controllo:

La pillola abortiva è un metodo di aborto molto efficace, ma con una piccola percentuale di fallimento.
Questo è il motivo per cui si effettuerà una visita di controllo 15 giorni dopo, per verificare, sia mediante dosaggio di beta-HCG (ormoni placentari), sia mediante ultrasuoni, che l'uovo sia stato evacuato e che rimanga niente di più.

Altrimenti, l'IVG sarà completato dall'aspirazione per evitare qualsiasi rischio emorragico. In questo caso, rimarrai ricoverato in ospedale per una notte, e ti fermerai per alcuni giorni di riposo.


Il rimborso:

Il supporto è al 100% dalla cassa malattia come parte di un importo forfettario:

  • nella medicina di città (ufficio medico, centro di salute, centro di pianificazione familiare e della famiglia): questa aliquota forfettaria è fissata a 191, 74 euro a gennaio 2016.
  • in una struttura sanitaria (ospedale, clinica): questa tariffa fissa è fissata a 257, 91 euro a gennaio 2016.
Aborto: come si fa un aborto (aborto)? Articolo Precedente

Aborto: come si fa un aborto (aborto)?

La pillola del giorno dopo: informazioni pratiche Articolo Precedente

La pillola del giorno dopo: informazioni pratiche

Messaggi Popolari