Dislocazione della spalla

Una dislocazione della spalla è un incidente abbastanza comune. Richiede una gestione rapida per riparare, vale a dire "ridurre" la dislocazione e immobilizzare il braccio per diversi giorni.

La dislocazione della spalla corrisponde a completa o talvolta parziale dislocazione, dalla radice del braccio (parte superiore dell'omero) del suo attaccamento alla scapola.

La spalla è un giunto abbastanza complesso che corrisponde alla giunzione tra l'arto superiore e il tronco. Questo ormeggio del braccio è fatto sulla clavicola e sulla scapola. Quest'ultimo ha una cavità poco profonda, la glenoide, con la quale la testa dell'omero si articola per formare l'articolazione gleno-omerale, l'articolazione principale della spalla.

Altre articolazioni di minore importanza partecipano a questo articolare complesso della spalla (chiamato scapolare): l'articolazione acromioclavicolare e l'articolazione sternoclavicolare. A causa delle sue caratteristiche anatomiche e geometriche molto favorevoli, l'articolazione gleno-omerale consente un'ampia gamma di movimenti dell'arto superiore.

Questa mobilità, tuttavia, ha un "prezzo": è la fragilità dell'articolazione della spalla, vale a dire la sua instabilità che può tradursi in dislocazione della spalla.

La dislocazione più frequente della spalla è la lussazione anteriore o antero-interna. Questo articolo scritto da un chirurgo ortopedico fornisce un aggiornamento sulle cause, i sintomi e i trattamenti di dislocazione della spalla.

Psoriasi dell'unghia Articolo Precedente

Psoriasi dell'unghia

Calazio: i sintomi Articolo Precedente

Calazio: i sintomi

Messaggi Popolari