Digestione: come funziona?

La digestione è fornita dal tratto digestivo e dalle sue ghiandole accessorie come ghiandole salivari, fegato, pancreas. Inizia con l'ingestione di cibo e bevande e termina con la defecazione.

Rende possibile trasformare il cibo ingerito in piccole molecole che possono essere assorbite dalle cellule del tubo digerente. Passando attraverso il sangue, queste molecole possono essere utilizzate dal corpo e saranno utilizzate per il corretto funzionamento delle cellule dei vari organi.

La prima volta della digestione sta masticando

bocca

In bocca sono i denti e le ghiandole salivari, organi principali coinvolti nella digestione.
Le ghiandole salivari secernono la saliva. Questo contiene un enzima, l'amilasi, che inizierà la digestione di un carboidrato, amido (zucchero lungo trovato soprattutto nei cereali, amidi) e lo trasformerà in zucchero più corto.

I denti masticano, rompono il cibo e si mescolano con la saliva favorendo così l'azione dell'amilasi.
In bocca sono anche le cellule del gusto che possono riconoscere il gusto del cibo e il loro sapore dolce, salato, aspro o amaro.

Alcune molecole possono essere assorbite dalla mucosa orale, cioè passare nel sangue; i farmaci possono essere assorbiti in bocca, quindi passano più velocemente attraverso il sangue e hanno un'azione precoce.

l'esofago

Grazie ai movimenti di deglutizione, il bolo alimentare passa quindi nell'esofago rappresentato da un tubo che va dalla bocca allo stomaco.
Deve attraversare lo sfintere del cardias all'ingresso dello stomaco. È un lembo che normalmente impedisce il riflusso del cibo nell'esofago.

Vuoi reagire, dare la tua testimonianza o fare una domanda? Appuntamento nei nostri FORUM Ventre e digestione o Un medico ti risponde !

Per leggere anche:

> Difficoltà digestive (dispepsia): cause e trattamenti
> Cibo troppo acido: come trovare l'equilibrio acido-base?
> 15 consigli per aiutare lo stomaco
> Reflusso gastroesofageo: qual è l'ernia iatale?

Lo psichiatra: quanti psichiatri in Francia? Articolo Precedente

Lo psichiatra: quanti psichiatri in Francia?

La milza: il suo ruolo e le sue malattie Articolo Precedente

La milza: il suo ruolo e le sue malattie

Messaggi Popolari