Orgasmo femminile: orgasmo clitorideo

Se l'orgasmo nelle donne rimane un argomento complesso, la differenza tra orgasmo clitorideo e vaginale continua a causare un grande dibattito tra i sessuologi.

Se per alcuni, l'orgasmo clitorideo provoca lo sfregamento del clitoride all'ingresso della vagina, altri dicono che l'orgasmo è ancora l'affare del clitoride. Altri ancora fanno una vera distinzione tra orgasmo clitorideo e orgasmo vaginale. Ma a prescindere dall'origine dell'orgasmo (clitorideo o vaginale), l'orgasmo si diffonde alla vagina che poi si contrae involontariamente.

E il punto G?

Un gran numero di scritti sono stati dedicati al punto G, che si trova all'interno della vagina, alcuni centimetri in profondità, sulla superficie anteriore (verso il clitoride). La sua realtà anatomica non è mai stata chiaramente dimostrata, eppure molte donne trovano estremamente stimolante la stimolazione di quest'area.

Il primo autore a descrivere questa sensibilità è Ernst Graffenberg negli anni '50, e ha chiaramente pensato che questa sensibilità fosse correlata all'uretra (il piccolo canale che svuota la vescica). Oggi, nonostante le numerose pubblicazioni, la situazione è cambiata di poco. Gli esperti preferiscono chiamare quest'area "complesso uretero-vaginale", il che significa che è difficile specificare esattamente cosa viene stimolato, pur ammettendo che la combinazione di stimolazione dei rami interni del clitoride, il muro Il vaginale e l'uretra forniscono sensazioni voluttuose.

Per leggere anche :
> L'anatomia del clitoride
> Infine, le immagini del punto G!
> Come raggiungere l'orgasmo? Il consiglio del ginecologo

Quando il desiderio sessuale cade, cosa facciamo? Articolo Precedente

Quando il desiderio sessuale cade, cosa facciamo?

Fallimento dell'erezione: le cause Articolo Precedente

Fallimento dell'erezione: le cause

Messaggi Popolari