Iperattività nei bambini: come reagire?

Di fronte all'iperattività, l'atteggiamento deve essere autoritario, amorevole e di buon senso. Come per tutti i bambini! Tranne che è più difficile da mettere in pratica ...

I bambini iperattivi sono eccezionalmente sensibili e lucidi. Soffrono di non essere in grado di incanalare la loro energia laddove gli altri hanno così naturalmente successo.

  • Inizia facendo in modo che il tuo bambino non soffra di disturbi associati, come difficoltà di apprendimento: dislessia, discalculia, disortografia o disprassia. A seconda di ciò che deve essere corretto, non esitare a chiamare specialisti per logopedia, abilità psicomotorie, ecc.
  • Bandisci il tuo vocabolario : "concentrati, guarda! ". Non chiedi a una miope di leggere una pagina senza occhiali. Applicalo a tuo figlio non appena senti la tua pazienza lasciarti (cioè più volte al giorno).
  • Dare ogni sforzo . Anche se sei riluttante al sistema "ricompensa", sappi che funziona particolarmente bene per i bambini con disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività. Suggerisci di impostare un sistema di punti validi con una piccola ricompensa. Un buon punto se si veste da solo in un tempo parziale con un timer. Un altro buon punto se si mette a sedere quando devi aspettare con lui nella sala d'attesa del dottore. Soprattutto, mantieni le promesse perché la sua delusione può essere spettacolare.
  • Non rimproverarlo costantemente, non tornare costantemente sul suo passato "senza senso" (anche se non è facile da fare!). Al contrario, proiettalo verso le sue azioni positive. Complimentalo, assicuralo di tutto il tuo amore, e non aver paura di manifestarGli più che misurarlo in modo che si senta circondato, incoraggiato e amato "nonostante" quello che si considera un difetto.

Vuoi reagire, dare la tua testimonianza o fare una domanda? Appuntamento nei nostri FORUM Bambini o Psicologia o Uno psichiatra ti risponde!


Psicosi depressiva maniacale: i rischi di ricaduta Articolo Precedente

Psicosi depressiva maniacale: i rischi di ricaduta

AIDS (HIV): la trasmissione Articolo Precedente

AIDS (HIV): la trasmissione

Messaggi Popolari