<
malattie

Ernia: sintomi

L'ernia può essere sospettata in presenza di dolore localizzato, pesantezza, disagio, sintomi digestivi, gonfiore all'inguine, una borsa nell'uomo, un grande labbro nella donna.

In passato, può essere completamente asintomatico, cioè senza sintomi, ed essere scoperto durante una visita medica.

Altrimenti, sono le sue complicazioni a farla scoprire.

Il dottore cerca un gonfiore nel canale inguinale, l'orifizio crurale. Esamina il paziente stando in piedi e poi sdraiato, fa tossire il paziente per vedere se appare l'ernia (se è impulsivo tossire), osserva la sua retrazione spontanea (se è riducibile).

Per le ernie inguinali nell'uomo, quelle che causano il passaggio del peritoneo con o senza i visceri nelle borse, il medico deve fare una manipolazione: cerca di far passare un dito coperto dalla pelle scrotale nel canale inguinale, al fine di guarda la punta del dito, un gonfiore che sente quando il paziente tossisce.

Le ernie crurali sono di solito piccole e il medico può avere più problemi nell'identificarlo, guarda attentamente esaminando il paziente.

Attenzione alle complicazioni: le ernie possono davvero strangolare perché il sacco dell'ernia passa attraverso un rigido orifizio.

Strangolamento è la complicazione da temere in caso di ernia. In questo caso, il sacco erniario e il suo contenuto non possono ritornare alla loro posizione originale. Sono scarsamente vascolarizzati e soffrono di ischemia. Rapidamente, gli organi soffrono, e si verificano infiammazione ed edema. Il contenuto intestinale è immobilizzato, si instaura un ileo di reazione (paralisi dell'intestino), è l'occlusione. I sintomi che il paziente avverte sono spesso piuttosto importanti: dolore, stitichezza, nausea, vomito.

Vuoi reagire, dare la tua testimonianza o fare una domanda? Appuntamento nei nostri FORUM tematici o Un medico ti risponde !

Messaggi Popolari

Categoria malattie, Articolo Successivo

Tricotillomania: sintomi - malattie
malattie

Tricotillomania: sintomi

Esistono diversi tipi di tricotillomanie i cui sintomi differiscono. Ciò che rimane comune è la sua natura ripetitiva. Questa malattia si traduce in azioni di guida automatica incontrollabili che possono suggerire sintomi di DOC. Il soggetto tira i capelli uno per uno, o in pacchetti, in un'area del cuoio capelluto più o meno demarcata, in un contesto più o meno preciso, il tutto in termini abbastanza ritualizzati. La
Per Saperne Di Più
Pityriasis rosé de Gibert: i sintomi - malattie
malattie

Pityriasis rosé de Gibert: i sintomi

Nell'80% dei casi, non ci sono sintomi premonitori di Gibert pityriasis rosé. Il primo sintomo è, in generale, un medaglione , di diametro variabile (da 2 a 5 cm), con una zona centrale chiara, "camoscio", di aspetto rugoso o goffrato, circondato da una zona rossastra rivestita da una pelle sottile biancastro.
Per Saperne Di Più
Incontinenza anale: i sintomi - malattie
malattie

Incontinenza anale: i sintomi

I sintomi dell'incontinenza anale o fecale sono: Per i medici, siamo fecali incontinenti quando non possiamo più conservare le feci o i suoi gas. Uno è anale incontinente, quando uno non può più trattenere il suo gas o le sue feci. In alcuni casi, è lo sfintere anale che non svolge più il suo ruolo e che, per una ragione traumatica o meccanica, ha perso la sua funzione. Quan
Per Saperne Di Più