Epatite B: la diagnosi

Ci sono due possibilità di diagnosi: epatite acuta o epatite cronica che spesso è passata inosservata dal momento dell'infezione.

Di fronte a stanchezza o ittero, il medico eseguirà prima un esame clinico: palpa il fegato e sottopone il paziente a un rigoroso interrogatorio. Quindi, in caso di dubbio, possono essere richiesti ulteriori esami.

Un esame del sangue attraverso il quale verranno studiati alcuni marcatori: le transaminasi (enzimi il cui aumento è la distruzione delle cellule epatiche) e la bilirubina (un pigmento presente nella bile e nel siero (questo è il accumulo di bilirubina nelle cellule che dà il colore giallo della pelle e delle mucose, durante l'ittero).

L'analisi del sangue rileva la presenza del virus ("antigene HBs") e la presenza di anticorpi specifici per l'epatite. Gli anticorpi sono l'arma di difesa del corpo contro gli aggressori virali o batterici.

In caso di contaminazione con il virus dell'epatite B, l'organismo produce anticorpi specifici: in caso di epatite acuta, anticorpi "anti-HBc IgM", che indicano una contaminazione recente. In caso di epatite cronica questi recenti anticorpi sono assenti.

> In caso di epatite acuta, il rischio immediato è l'epatite fulminante .
La diagnosi è fatta dai sintomi (disturbi della coscienza) e dall'analisi del sangue (caduta dei fattori di coagulazione normalmente prodotti dal fegato). La cura di emergenza è essenziale.
Il rischio a medio termine di epatite acuta è la transizione verso la cronicità. La diagnosi è fatta dalla persistenza del virus nel sangue 6 mesi dopo l'episodio acuto.

> In caso di epatite cronica il rischio è l'evoluzione della cirrosi epatica e delle sue complicanze (leggere più avanti).

Per avere una diagnosi accurata, per conoscere lo stato di salute del fegato e l'evoluzione dell'epatite, lo specialista prende un piccolo pezzo di fegato, eseguendo una biopsia, in anestesia locale.

Fortunatamente, la diagnosi è fatta sempre più con metodi "non aggressivi", come Fibro Scan (ultrasuoni che misurano la "durezza" del fegato) o FibroTest (analisi del sangue), questi metodi sono validati per l'epatite C. e essere convalidato per l'epatite B.

Vuoi condividere, condividere la tua esperienza o bisogno di consigli? Appuntamento nei nostri FORUM STD, Sessualità o Un medico ti risponde!

Allergia ai pollini: trattamenti Articolo Precedente

Allergia ai pollini: trattamenti

Cicatrice cheloide: fonti e note Articolo Precedente

Cicatrice cheloide: fonti e note

Messaggi Popolari