Influenza aviaria

L'influenza aviaria è una malattia degli uccelli, è dovuta a un virus che può venire in diversi tipi. È molto contagioso e porta alla comparsa di un'epizoozia, vale a dire un'epidemia negli animali.

In alcuni uccelli la malattia è molto grave e causa una mortalità molto elevata. Un tipo di virus dell'influenza aviaria, H5N1 può essere trasmesso dagli animali all'uomo. È uno dei ceppi più patogeni per l'uomo. Ha già causato 400 vittime in tutto il mondo dal 2003.

Questo virus può quindi essere trasmesso ai mammiferi: maiali, umani ... ma in condizioni molto specifiche, specialmente quando c'è una forte promiscuità tra gli uccelli infetti e gli esseri umani o un altro animale, durante il contatto stretto e permanente con escrementi, secrezioni digestive e respiratorie, escrementi, piume di uccelli.

Quando questo virus contamina un corpo umano, provoca una sindrome simil-influenzale, cioè una malattia con segni simili a quelli dell'influenza. Ma questa condizione è spesso seria e può portare alla morte.

La trasmissione da uomo a uomo è davvero eccezionale e persino controversa.

Il virus dell'influenza aviaria può essere trasportato da uccelli selvatici in tutto il mondo e causare una pandemia (tra gli uccelli). In effetti, alcuni uccelli migratori possono essere portatori sani, cioè trasportano il virus senza essere malati. Tuttavia, possono trasmettere la malattia ad altri uccelli, in particolare tacchini e polli, o uccelli ornamentali (pappagallo, parrocchetto, ecc.). Se il virus è presente in un allevamento di pollame o nei commercianti di uccelli, è necessario uccidere tutti gli animali il prima possibile per prevenire la diffusione del virus dell'influenza aviaria.

Acne adulta: i sintomi Articolo Precedente

Acne adulta: i sintomi

Emicrania: dalle cause alle soluzioni Articolo Precedente

Emicrania: dalle cause alle soluzioni

Messaggi Popolari