Enfisema polmonare: sintomi

I principali sintomi di enfisema polmonare sono mancanza di respiro e difficoltà di respirazione. Ma questi segni si trovano in altre patologie e quindi non è sempre facile fare la diagnosi giusta all'inizio dei sintomi.

Nel caso di enfisema polmonare, il disagio respiratorio non è transitorio. Al contrario, peggiora solo nel tempo.
Il profilo tipico di un paziente con enfisema polmonare sarebbe un uomo sulla cinquantina che sarebbe senza fiato sempre più spesso, con il minimo sforzo.

Il nostro uomo non finirebbe a parlare con il suo medico di medicina generale che vedrebbe, esaminandolo, una modifica morfologica del suo torso: il torace "in botte", dilatato. A percussioni, il medico sente l'ipersonità (il suono del vuoto).
Trova anche nel suo paziente una respirazione più veloce del normale e un respiro alto e superficiale.

Con l'auscultazione, riesce a sentire i rantoli bronchiali. È anche probabile che il medico abbia diagnosticato la bronchite cronica o, più precisamente, la BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva).

> L'enfisema è sempre accompagnato dalla BPCO. In alcuni casi, c'è poco enfisema e più BPCO, in altri casi è il contrario, ma entrambe le patologie sono associate, quindi la difficoltà diagnostica.
La diagnosi di enfisema polmonare non è sempre facile da chiedere. In caso di dubbio, il medico ti chiederà di eseguire una radiografia del torace e una TAC. La radiografia del torace mostrerà un torace disteso.
In laboratorio può essere richiesto un dosaggio di alfa-1-antitripsina. Questo è un semplice esame del sangue.

Sincope: le cause Articolo Precedente

Sincope: le cause

Il nodulo della tiroide Articolo Precedente

Il nodulo della tiroide

Messaggi Popolari