Cancro del retto: trattamenti

Prima di considerare qualsiasi trattamento chirurgico, sarà necessaria una rettoscopia per fare la diagnosi del tumore e valutarne l'estensione in relazione al margine dell'ano.

Una volta confermata la diagnosi di tumore del retto, è necessario effettuare una valutazione dell'estensione del tumore. Questa valutazione sarà effettuata grazie ai classici esami radiologici: RM e TC. Questi ultimi consentono di valutare l'estensione loco-regionale, in particolare il coinvolgimento degli organi vicini (prostata, uretra, vescica, uretere, vagina, utero), la risonanza renale; e per valutare il coinvolgimento dei gangli che drenano il tumore. E infine, per cercare metastasi distanti.

Il trattamento del cancro del retto è la rimozione chirurgica del retto.

Se il tumore non raggiunge l'ano, il retto da solo sarà rimosso e lo sfintere anale sarà rispettato. Sarà introdotta una colostomia addominale temporanea. Una colostomia è un ano artificiale: il colon è attaccato alla pelle dell'addome e viene messa una tasca per raccogliere le feci. Qualche tempo dopo, verrà eseguita un'anastomosi recto-anale, vale a dire che verrà ripristinata la continuità tra il colon e l'ano.

Se il tumore raggiunge il margine anale, l'ano sarà rimosso con il retto e la colostomia sarà definitiva. Il tumore e tutti i tessuti rimossi durante l'operazione devono essere esaminati istologicamente in laboratorio. Questo esame consente di specificare l'entità del cancro e di decidere se è necessario un altro trattamento dopo l'intervento.

La radioterapia è spesso associata alla terapia chirurgica del cancro del retto, molto spesso prima dell'operazione, per ridurre le dimensioni del tumore. A seconda dell'estensione del tumore, la chemioterapia può completarla.

Per i piccoli tumori del retto, la radioterapia locale può essere sufficiente per eliminare il tumore.

Infezione urinaria nei bambini: la testimonianza di una madre Articolo Precedente

Infezione urinaria nei bambini: la testimonianza di una madre

Aerophagia: le cause Articolo Precedente

Aerophagia: le cause

Messaggi Popolari