<
arresto cardiaco: come reagire!

Arresto cardiaco: come reagire!

Una persona crolla di fronte a te ... Sai come reagire, fare la prima azione di emergenza in caso di arresto cardiaco? E soprattutto come usare un defibrillatore cardiaco esterno?

In Francia, ogni anno circa 50.000 persone muoiono per arresto cardiaco (1/3 degli incidenti cardiaci si verificano su strade pubbliche). Questo arresto cardiaco può seguire una fibrillazione ventricolare del cuore (spesso associata a un infarto miocardico). Chiaramente: il ritmo del cuore è molto disturbato, le contrazioni non sono più normali e non sono più efficaci.

In questo caso, è necessario non appena possibile contattare i servizi di emergenza, per eseguire i primi atti di rianimazione. E utilizzare un defibrillatore cardiaco automatico esterno che può aiutare a "riavviare" il cuore. L'impulso inviato dal defibrillatore ha lo scopo di risincronizzare le cellule cardiache e di terminare l'anormalità del ritmo cardiaco.

L'uso immediato di un defibrillatore aumenta significativamente le possibilità di sopravvivenza. Il tasso di sopravvivenza dopo l'arresto cardiaco è stimato solo del 2 o 4% in Francia.

Fortunatamente, oggi nel nostro territorio, molti defibrillatori automatici esterni sono installati sia in luoghi pubblici che in luoghi privati. L'obiettivo è salvare vite.

Leggi questo: impara a riconoscere i sintomi di disagio che richiedono la rianimazione e usa un defibrillatore cardiaco.

Autore: Claire Lavarenne.
Consulente esperto: Dr. Daniel Jost, medico responsabile della cellula di studi clinici e referente per BSPP (Brigata dei vigili del fuoco di Parigi) per arresto cardiaco.
Marzo 2012.

Messaggi Popolari

Categoria arresto cardiaco: come reagire!, Articolo Successivo