<
apparecchi acustici: come scegliere quello giusto?

Audizione: come scegliere il giusto?

Troppo costoso, non pratico, non abbastanza discreto ... l'apparecchio acustico non ha una buona reputazione. Come gli occhiali possono essere un accessorio molto alla moda, in quanto l'apparecchio acustico può essere imbarazzante o addirittura imbarazzato.

E preferiamo ascoltare, ripetere tre volte, piuttosto che decidere di acquistare un apparecchio acustico. Eppure, in caso di perdita dell'udito, non lasciare che il problema si trascini.

L'udito cattivo deve essere preso sul serio e rapidamente. Quanto prima interveniamo, tanto più le soluzioni saranno efficaci e più sarà facile abituarsi all'uso dell'apparecchio acustico.

Questi dispositivi sono ora perfettamente sviluppati e ci si abitua, a patto che non si aspetti di essere "troppo sordi" e di scegliere un buon audioprotesista. Esistono diversi tipi di apparecchi acustici. Possono essere indossati fuori dall'orecchio o al chiuso.

Questa cartella ti offrirà molti consigli pratici per scegliere quello più adatto a te. Imparerai di più su come individuare i primi segni di cattiva udito.

Scoprirai i diversi tipi di dispositivi e le diverse fasce di prezzo. Leggi anche l'intervista di un medico specialista ORL e la testimonianza di Jacques, 60 anni, che indossa un apparecchio acustico.

Vuoi reagire, dare la tua testimonianza o fare una domanda? Ci vediamo nei nostri FORT ENT o un medico ti risponde!

Per leggere anche:

> L'apparecchio acustico (apparecchio acustico)
> Rilevazione della sordità nei neonati

Autore: Sylvie Charbonnier.
Consulente esperto: Pr. Bruno Frachet *, capo del reparto ORL dell'ospedale Avicenne di Bobigny e presidente dell'associazione France Presbyacousie.

Ultimo aggiornamento: febbraio 2011.

Messaggi Popolari

Categoria apparecchi acustici: come scegliere quello giusto?, Articolo Successivo