RINITE ALLERGICA LP ATTIVA 5 mg / 120 mg

Farmaco generico della classe terapeutica: otorinolaringoiatria
Principi attivi: Cetirizina, pseudoefedrina
Laboratorio: Johnson & Johnson Sante Bea

Compressa rivestita con film a rilascio prolungato
Scatola da 10
Tutte le forme

indicazione

Questo medicinale contiene due principi attivi: cetirizina (antistaminico di seconda generazione) e pseudoefedrina (decongestionante nasale).

È indicato negli adulti e negli adolescenti sopra i 15 anni:

· In manifestazioni allergiche con congestione nasale,

· Nel trattamento dei sintomi della rinite allergica stagionale (raffreddore da fieno) o della rinite non stagionale (peli di animali, muffe, acari ...) associati o meno alla congiuntivite allergica: congestione nasale, secrezione nasale, ripetuti starnuti, prurito nasale e / o oculare (prurito).

Dosaggio ACTIFED LP RHINITE ALLERGIC 5 mg / 120 mg Compressa rivestita con film a rilascio prolungato Scatola da 10

Via orale

RISERVATO ADULTI E ADOLESCENTI DI OLTRE 15 ANNI.

Una compressa due volte al giorno (mattina e sera), con o senza cibo.

Le compresse devono essere deglutite intere con un po 'd'acqua e non devono essere masticate.

Nei pazienti con insufficienza renale da lieve a moderata, il dosaggio sarà ridotto a una compressa al giorno.

In assenza di miglioramento dopo 5 giorni di trattamento, è necessario prendere un parere medico.

Una volta che i sintomi della rinite allergica sono stati alleviati, assumere la gestione della congiuntivite allergica con un trattamento più appropriato.

Contro indicazioni

Questo medicinale è controindicato nelle seguenti situazioni:

· Ipersensibilità a uno qualsiasi dei componenti del prodotto.

· Nei bambini sotto i 15 anni.

· In caso di anamnesi di ictus o fattori di rischio che possono causare ictus, a causa dell'attività alfa simpaticomimetica del vasocostrittore.

· In caso di ipertensione grave o mal bilanciata.

· In caso di grave insufficienza coronarica.

· Se c'è il rischio di glaucoma chiudendo l'angolo.

· Se esiste il rischio di ritenzione urinaria correlata a disturbi uretrropostatici.

· In caso di anamnesi di convulsioni.

· In caso di allattamento al seno (vedere la sezione Gravidanza e allattamento ).

· In caso di funzionalità renale compromessa a causa della presenza di cetirizina.

· In combinazione con IMAI non selettivi a causa del rischio di ipertensione parossistica e ipertermia potenzialmente fatale (vedere paragrafo 4.5 ).

· In combinazione con simpaticomimetici ad azione indiretta: vasocostrittori per decongestionare il naso, sia somministrati per via orale o nasale [fenilefrina (aka neosinfrina), pseudoefedrina, efedrina] e metilfenidato, a causa del rischio di vasocostrizione e / o riacutizzazioni ipertensive (vedere la sezione Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione ).

· In combinazione con simpaticomimetici alfa: vasocostrittori destinati a decongestionare il naso, sia somministrato per via orale o nasale [etilefrina, nafazolina, ossimetazolina, fenilefrina (noto anche come neosinfrina), sinefrina, tetryzoline, tuaminoeptano, timazolina], nonché midodrina, a causa del rischio di vasocostrizione e / o ricadute ipertensive (vedere paragrafo Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione ).

La combinazione di due decongestionanti è controindicata, indipendentemente dalla via di somministrazione (orale e / o nasale): tale associazione è inutile e pericolosa e corrisponde a un uso improprio.

Questo medicinale NON DEVE ESSERE UTILIZZATO durante la gravidanza (vedere la sezione Gravidanza e allattamento ).

Effetti avversi Rinite allergica LP acuta

Reazioni di ipersensibilità correlate a uno qualsiasi dei componenti di questo medicinale.

Legato alla presenza di pseudoefedrina

Disturbi cardiaci

· Palpitazioni.

· Tachicardia.

· Infarto miocardico.

Disturbi visivi

· Crisi del glaucoma chiudendo l'angolo.

Disturbi gastrointestinali

· Secchezza della bocca.

· Nausea

· Vomito.

Disturbi del sistema nervoso

· Ictus emorragico, eccezionalmente in pazienti che hanno utilizzato medicinali a base di pseudoefedrina a base di cloridrato: questi ictus si sono verificati durante il sovradosaggio o l'abuso in pazienti con fattori di rischio vascolare.

· Incidenti vascolari ischemici.

· Mal di testa.

· Convulsioni.

Disturbi psichiatrici

· Ansia.

Agitazione

· Disturbi comportamentali.

· Allucinazioni.

· Insonnia.

Una febbre, un sovradosaggio, una combinazione di farmaci in grado di ridurre la soglia epilettogena o di promuovere un sovradosaggio, sono stati spesso trovati e sembrano predisporre al verificarsi di tali effetti (vedere i paragrafi Controindicazioni e Avvertenze e precauzioni per l'uso . ).

Disturbi urinari

· Disuria (specialmente in caso di disturbi uretrropostatici).

· Ritenzione urinaria (specialmente in caso di disturbi uretrropostatici).

Disturbi della pelle

· Felpe.

· Exanthema.

· Prurito.

· Orticaria.

Disturbi vascolari

· Ipertensione (spinta ipertensiva).

Legato alla presenza di cetirizina

· Possibilità di disturbi digestivi, secchezza delle fauci, vertigini,

· Eccezionalmente, sono stati segnalati casi di reazioni allergiche come reazioni cutanee ed edema di Quincke,

· Sono stati riportati rari casi di sonnolenza in alcuni individui suscettibili, che compaiono dall'inizio del trattamento.

Messaggi Popolari