ACICLOVIR DAKOTA PHARM 250 mg polvere per soluzione per infusione Scatola di 5 flaconcini da 250 mg

Farmaco generico di Zovirax
Classe terapeutica: infettivologia - parassitologia
principi attivi: Aciclovir
laboratorio: Sanofi-Aventis Francia

Polvere per soluzione per infusione endovenosa
Tutte le forme

indicazione

- Nel soggetto immunocompromesso: infezioni da virus Varicella Zona (VZV), infezione da virus Herpes Simplex (HSV).
- Nel soggetto immunocompetente:
. scandole per l'estensione o la progressione delle lesioni,
. grave infezione genitale da herpes grave,
- Trattamento dell'herpes meningoencefalite.

Dosaggio ACICLOVIR DAKOTA PHARM 250 mg polvere per soluzione per infusione Scatola di 5 flaconcini da 250 mg

dosaggio:
- Negli adulti:
. Infezione da virus Herpes simplex (HSV) (eccetto meningoencefalite) : 5 mg / kg ogni 8 ore.
. Infezioni da virus Varicella Zona (VZV) : 10 mg / kg ogni 8 ore.
. Meningoencefalite erpetica : 10 mg / kg ogni 8 ore.
- Nei bambini di età superiore ai 3 mesi, è necessario calcolare la dose in base alla superficie corporea:
. Infezione da HSV (eccetto meningoencefalite) o VZV : 250 mg / m² ogni 8 ore.
. Meningoencefalite con infezione da HSV o VZV grave in bambini immunocompromessi : 500 mg / m² ogni 8 ore.
- Nel neonato: la dose di 10 mg / kg ogni 8 ore sembra la più adatta.
- Nei pazienti con insufficienza renale, l'intervallo tra due somministrazioni e la posologia sarà adattato in base alla clearance della creatinina:
Clearance della creatinina: dose unitaria / frequenza.
. 25-50 ml / min :
5 mg / kg per infezioni da HSV / 2 volte per 24 ore.
10 mg / kg per le infezioni da VZV e l'herpes meningoencefalite / 2 volte per 24 ore.
. 10-25 ml / min :
5 mg / kg per infezioni da HSV / 1 volta ogni 24 ore.
10 mg / kg per le infezioni da VZV e l'herpes meningoencefalite / una volta ogni 24 ore.
. 0-10 ml / min :
2, 5 mg / kg per infezioni da HSV / 1 volta ogni 24 ore.
5 mg / kg per le infezioni da VZV e l'herpes meningoencefalite / una volta ogni 24 ore.
Il giorno dell'emodialisi, la dose deve essere somministrata dopo la dialisi.
Modalità di somministrazione:
- Via rigorosa per via endovenosa.
- Ogni dose verrà iniettata per via endovenosa (mediante pompa o infusione) in almeno un'ora.
- La durata del trattamento è in generale:
. da 8 a 10 giorni per infezioni da virus Herpes simplex o Varicella Zona,
. 10 giorni per il trattamento dell'herpes meningoencefalite,
deve essere adattato in base allo stato del paziente e alla sua risposta al trattamento.

Contro indicazioni

- Questo farmaco non deve essere usato se ha una storia di ipersensibilità ad aciclovir.
- Allattamento: dopo somministrazione orale di aciclovir alla dose di 200 mg 5 volte al giorno, l'aciclovir è stato rilevato nel latte materno a concentrazioni comprese tra 0, 6 e 4, 1 volte la concentrazione plasmatica di aciclovir. Ciò corrisponde alla somministrazione da parte dei neonati di dosi di aciclovir non superiori a 0, 3 mg / kg / die, una dose bassa rispetto alla dose di 30 mg / kg / die utilizzata per il trattamento delle infezioni da herpes neonatale. Sebbene la quantità fornita dal latte sia bassa rispetto alle dosi utilizzate nel trattamento dell'encefalite erpetica nel neonato, sembra preferibile evitare di esporre il bambino anche a basse dosi di antivirale .

Effetti avversi Aciclovir Dakota Pharm

- Le rari lievi rari regrediscono quando il trattamento viene interrotto.
- Problemi renali con aumento dell'urea ematica e della creatinina che si verificano più spesso dopo somministrazione endovenosa troppo rapida. Possono essere evitati rispettando i dosaggi, le precauzioni d'uso e la velocità di somministrazione.
- Sono state riportate alcune osservazioni di disturbi neurologici regressivi (in particolare sensazioni di ebbing, confusione, allucinazioni, sonnolenza): di solito sono pazienti con insufficienza renale che hanno ricevuto dosi superiori al dosaggio raccomandato oa pazienti a rischio (soprattutto gli anziani - vedere la sezione avvertenze e precauzioni per l'uso).
- Patologie dell'apparato digerente, aumento dei livelli di bilirubina o transaminasi, cefalea, astenia. Questi disturbi sono rari e benigni, sono sempre regrediti, a volte anche nonostante il proseguimento del trattamento.
- Lesioni cutanee rare al posto dell'iniezione, che possono eccezionalmente andare alla necrosi, in caso di stravaso o diluizione insufficiente della soluzione (vedere le istruzioni per l'uso, la manipolazione e lo smaltimento del paragrafo). Questi effetti collaterali sono legati al pH alcalino di questo medicinale.

Messaggi Popolari