<
prodotti farmaceutici

ACEBUTOLOL G GAM 200 mg

Farmaco generico della classe terapeutica: cardiologia e angiologia
principi attivi: Acebutololo
laboratorio: Ggam

Compressa rivestita con film
Scatola di 30
Tutte le forme

indicazione

- Ipertensione.
- Profilassi degli attacchi di angina da stress.
- Trattamento a lungo termine dopo infarto miocardico (l'acebutololo diminuisce il rischio di recidiva e mortalità da infarto del miocardio, in particolare la morte improvvisa).
- Trattamento di alcuni disturbi del ritmo: sopraventricolare (tachicardie, flutter e fibrillazione atriale, tachicardie giunzionali) o ventricolare (extrasistole ventricolare, tachicardie ventricolari).

Dosaggio ACEBUTOLOL G GAM 200 mg Compressa rivestita con film Scatola da 30

- Ipertensione: la dose giornaliera abituale di acebutololo è di 400 mg, che deve essere somministrata in una singola dose ogni mattina (una dose da 400 mg è disponibile) o in due dosi, una al mattino e uno di sera.
Questo dosaggio può essere aumentato in caso di ipertensione arteriosa grave.
- Profilassi degli attacchi di angina da stress, tachiaritmie: la dose giornaliera può variare da 400 a 800 mg (600 mg in media); iniziando dalla dose più bassa e adattando il dosaggio in incrementi clinici o elettrocardiografici.
- Trattamento a lungo termine dopo infarto miocardico: il trattamento con acebutololo deve essere effettuato preferibilmente tra il 3 ° ed il 21 ° giorno dopo l'episodio acuto di infarto: il dosaggio è di 2 compresse a 200 mg al giorno, in due riprese.

Contro indicazioni

CONTRA-INDICARE:
Questo medicinale NON DEVE MAI essere usato nei seguenti casi:
- ipersensibilità ad acebutololo,
- asma e broncopneumopatie croniche ostruttive, nelle loro forme gravi,
- insufficienza cardiaca non controllata dal trattamento,
- shock cardiogeno,
- blocchi atrioventricolari del secondo e terzo grado non associati,
- angina di Prinzmetal (in forme pure e in monoterapia),
- malattia del seno (incluso blocco seno-atriale),
- bradicardia (<45-50 battiti al minuto),
- Il fenomeno di Raynaud e i disturbi arteriosi periferici, nelle loro forme gravi,
- feocromocitoma non trattato,
- ipotensione,
- storia di reazione anafilattica,
- allattamento al seno: quando viene trattato con acebutololo, l'allattamento al seno è controindicato a causa di un passaggio importante nel latte,
- combinazione con floctafenina, sultopride (vedere interazioni).
A causa della presenza di lattosio, questo farmaco è controindicato nei casi di galattosemia congenita, sindrome da malassorbimento del glucosio-galattosio o deficit di lattasi.
NON RACCOMANDATO:
Questo farmaco NON è raccomandato quando combinato con amiodarone (vedi interazioni).

Effetti collaterali Acebutolol G Gam

PIANO CLINICO :
- Il più frequentemente riportato:
. astenia,
. raffreddamento delle estremità,
. bradicardia, grave se presente,
. disturbi digestivi (gastralgia, nausea, vomito),
. l'impotenza.
- Molto più raramente:
. rallentamento della conduzione atrioventricolare o dell'intensificazione di un blocco atrioventricolare esistente,
. insufficienza cardiaca,
. perdita di pressione sanguigna,
. broncospasmo,
. ipoglicemia,
. La sindrome di Raynaud,
. peggioramento della claudicatio intermittente esistente,
. varie manifestazioni cutanee tra cui eruzioni psoriasiformi o esacerbazione della psoriasi (vedere le precauzioni per l'uso).
- Eccezionalmente:
polmonite di origine immunoallergica.
AL PIANO BIOLOGICO :
In rari casi, è stato possibile osservare la comparsa di anticorpi antinucleari che solo eccezionalmente accompagnano manifestazioni cliniche come la sindrome del lupus e la cessione alla fine del trattamento.

Messaggi Popolari

Categoria prodotti farmaceutici, Articolo Successivo