<
gravidanza

Per dare alla luce un'epidurale: il consiglio dell'ostetrica

Il consiglio di Florence C., levatrice.

Chi consigliate per l'epidurale?

A tutte le donne! Più seriamente, è generalmente consigliato alle primipare (prime gravidanze) che non sanno cosa aspettarsi nonostante l'abbondanza di informazioni che sono state annaffiate durante la gravidanza.
Non viviamo in una società dove il dolore è comune. Siamo molto protetti dalla malattia, dal dolore ...
Quando una donna arriva per dare alla luce il suo primo figlio, è la lotteria. Alcuni riescono a gestire questo dolore e non a farsi prendere dal panico. In generale, sono coloro la cui consegna sta andando bene e per chi si può considerare di non fare un'epidurale. D'altra parte, gli altri (la maggioranza ... e noi non lanciamo loro la pietra!) Sono sopraffatti dal dolore e dal panico.

L'epidurale consente un parto più sereno così?

Una ricerca pubblicata nel 1991 ha dimostrato che il dolore causa ansia, il che porta a un'intera lista di disturbi che portano a sofferenza fetale.
Dobbiamo quindi cercare di eliminare questo dolore. Altre ricerche dimostrano che se la donna non è ansiosa, secerne endorfine, antidolorifici naturali che promuovono il lasciar andare, l'apertura e quindi il parto.
Questo stato di lasciarsi andare permette di adattarsi al dolore che diventa "accettabile".
È certo che se una donna è nel primo caso, con forti secrezioni di ormoni dello stress, il suo parto sarà laborioso, potrebbe soffrire e il suo rapporto con il suo bambino sarà indebolito. In questo caso, si raccomanda l'epidurale.

Ma in che misura influenzate le donne nella loro decisione?

Non esiste una vera regola, lasciamo decidere alle donne, a meno che non sia in gioco la loro salute o quella del bambino.
Le informazioni pratiche sono importanti: per una prima consegna, è comune avere un'episiotomia o usare gli strumenti per aiutare il bambino a uscire. E senza epidurale, è ancora un po 'duro!
Infine, se la minima complicazione richiede un taglio cesareo d'emergenza, è preferibile che la madre sia già sotto epidurale, piuttosto che addormentarsi con una brutale iniezione di analgesici per via endovenosa.
Per testare la tua conoscenza dell'epidurale, fai il nostro quiz.

Fonti e note:
> Il grande libro della mia gravidanza, National College of Obstetricians French Gynecologists, Eyrolles, 2015.
> Sito del National College of Gynecologists Ostetricians, 2015.

Messaggi Popolari

Categoria gravidanza, Articolo Successivo

Preparazione del parto: metodi alternativi - gravidanza
gravidanza

Preparazione del parto: metodi alternativi

Alcune mamme scelgono oggi, oltre al metodo "classico", di partecipare a corsi di preparazione di diversi tipi. Ecco alcuni dei metodi più comuni: Preparazione in piscina Questo metodo consente di allungare, massaggiare senza problemi, senza le sensazioni di gravità. Gli esercizi - che si svolgono sempre in un bacino in cui si ha il piede - sono destinati a lavorare i muscoli della schiena, gli addominali, il perineo, ma anche il respiro.
Per Saperne Di Più
Aborto spontaneo: cause e segni - gravidanza
gravidanza

Aborto spontaneo: cause e segni

Cause di aborto spontaneo Un aborto può avere cause molto diverse. Distinguiamo molto chiaramente: aborti isolati legati a anomalie cromosomiche; e aborti ripetuti , legati a problemi ormonali, di malformazione o cromosomici. Può essere, per esempio, un'anormalità dell'uovo che elimina naturalmente, un problema con la madre, come una malformazione nella cervice o nell'utero, o una disfunzione ormonale . Q
Per Saperne Di Più
Il calendario della gravidanza - gravidanza
gravidanza

Il calendario della gravidanza

È confermato, sei incinta! Per garantire la salute del bambino a venire, ma anche il vostro, un calendario di gravidanza, cioè un follow-up di maternità è messo in atto sin dalle prime settimane. La gravidanza consiste di 7 consultazioni obbligatorie: una consultazione durante i primi tre mesi e poi una consultazione mensile fino alla consegna (4 °, 5 °, 6 °, 7 °, 8 ° e 9 ° mese). Fino al
Per Saperne Di Più